islam FED democrazia

come l'Occidente ha potuto sopravvivere all'ISLAM, in questi 1400 anni di terrorismo, stupri, tratta degli schiavi, e genocidi islamici? utilizzando la integrazione? NO! RISPONDENDO CON LA STESSA loro MALVAGITà, ALLA LORO MALVAGITà, con massacri e deportazioni ovviamente! E SE IRAN E ARABIA SAUDITA NON RINUNCERANNO ALLA SHARIA: per aprirsi con noi, ad una sincera reciprocità? voi tutti morirete! voi Non potete vincere contenendo, di volta in volta, coloro che si sollevano per combattere il jihad! NO! Voi potete sopravvivere soltando sterminando tutta la LEGA ARABA!

Massimo D'Alema ha deciso che i suoi figli devono diventare islamici, che la democrazia e i diritti umani devono essere annientati: che i gay devono essere impiccati, ecc.. ecc.. perché per lui: "islamici sono 1,5miliardi, quindi è folle combatterli!" lui dice.. ma quando, lui sarà sceso all'inferno: perché lui è soltanto un anticristo, lui avrà messo nella merda i suoi figli, perché, islamici LEGA ARABA: con il loro nazismo senza reciprocità? poi: nel frattempo, islamici saranno diventati 3miliardi: cioè, tutti i musulmani nel mondo: e non devi dimenticare che hanno la media di 8 figli a donna! E LA NOSTRA SITUAZIONE SARà diventata DRAMMATICA, disperata, per colpa di Massimo D'Alema, PERCHé I NOSTRI MUSULMANI? nel frattempo SARANNO DIVENTATI PIù NUMEROSI DI NOI! Quindi o: 1. la LEGA ARABA condanna la Sharia, o, 2. noi facciamo la guerra mondiale contro la LEGA ARABA, o: 3. noi diciamo addio: a tutte le identità e le religioni  nel mondo, e rinunciamo ai diritti umani, e ci consegniamo all'ISLAM, così facciamo del Mondo intero una sola Nigeria, o una sola Arabia Saudita... AMEN

i Bildenberg ci hanno traditi! ] dal Club di Forza Italia [ Caro Sig. D'Alema, l'euro è parte delle politiche della Merkel, e voi comunisti avete venduto il nostro paese e la nostra sovranità a quella combriccola di banchieri e politici che hanno ridotto l'Italia alla povertà. Stia zitto per favore, e che Dio ci liberi dai sessantottini. [[ no! IO DICO ]] sovranità monetaria subito! [[ QUELLO CHE IL SISTEMA MONETARIO HA PROGETTATO DI FARE CONTRO TUTTI I POPOLI E CONTRO TUTTE LE RELIGIONI è IL GENOCIDIO TOTALE, DI TUTTI CONTRO TUTTI! LORO INNALZERANNO UN NUOVO SATANISMO DI NUOVO ORDINE MONDIALE, UN POTERE TECNOCRATICO REGIME DI MAGISTRATI E POLIZIA, DOVE OGNI RIBELLIONE SARà RESA IMPOSSIBILE, E LORO GIà OGGI HANNO LA TECNOLOGIA PER FARLO, perché a nostra insaputa, anche i pneumatici delle nostre autovetture hanno il micro chip!
A QUALE GEOPOLICA GIOVA IL TERRORISMO DELLA GALASSIA JIHADISTA NEL MONDO? ALLA ARABIA SAUDITA OVVIAMENTE! TUTTI COLORO CHE NON DICHIARANO GUERRA ALLA ARABIA SAUDITA COMMETTONO UN ATTO DI ALTO TRADIMENTO CONTRO I LORO POPOLI! Assalto in hotel e bar: blitz finito, almeno 23 morti nella capitale del Burkina Faso. Africa. Liberati 126 ostaggi. L'albergo è frequentato da occidentali. Hollande condanna il "vile attacco". Ancora in corso il blitz delle forze di sicurezza, affiancate da quelle francesi arrivate dal Mali, Burkina Faso:almeno due i francesi morti. Video. Burkina Faso, sopravvissuti: abbiamo finto di essere morti. Al Qaida fa una strage in Burkina Faso. Burkina: premier, rischio infiltrati. Shabaab attaccano base Unione africana, 60 militari uccisi

il satanismo saudita salafita ottomano naziSMO Onu Sharia LEGA ARAbA ] è [ TUTTO QUELLO CHE DI MALE BILDENBERG, Massimo D'Alema, E LORO PADRONI ILLUMINATI DA LUCIFERO: sPa FED NWO, GIUDEI MASSONI FARISEI CON LE GENEALOGIE PATERNE HANNO VOLUTO FARE CONTRO ISAELE E CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO: I GOYM CON LE GENEALOGIE MATERNE! MA questa religione corrotta TUTTI DI PREDATORI ASSASSINI SPIETATI, NEL LORO COVO MAFIA: Mecca Idolo pieta: METEORITE? deve essere immediatamente curata in modo drastico!

Massimo D'Alema ] [ io pazzo? no! Circa tutte le cose incredibili, assurde, che, che io ho detto a proposito della mia identità? TUTTA UNA FINZIONE LETTERARIA!? MA, chi può dire SE sono vere le realtà della fede? QUANDO MORIREMO FORSE SAPREMO SE SONO VERE! Forse sono soltanto, una mia reazione ad una situazione disperata, che un traditore come te, con il suo sistema massonico: alto tradimento BANCHE CENTRALI, ha messo i popoli nella disperazione rubando, a tutti loro la sovranità monetaria

Massimo D'Alema ] [ DOPOTUTTO il fatto che io sono pazzo? QUESTO, comunque, NON è UN ARGOMENTO, e non ti esime comunque dal non rispondere a Rothschild SpA "Entità" tuo VELTRONI, circa, i quesiti da me proposti!
====================
PERCHé SOLTANTO AGLI ISLAMICI è PERMESSO DI ESSERE VIOLENTI? è CHIARO NOI ABBIAMO PERSO LA FEDE! NON SI SONO I LETTI PER FARE L'ORGIA IN QUESTA CHIESA DI SATANA? http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-brevi/liberta-religiosa-e-spunta-lennesimo-tempio-satanico/ 01 gennaio 2016 ‘Libertà religiosa!’… e spunta l’ennesimo tempio satanico. Il grimaldello utilizzato è sempre quello della «libertà religiosa», volutamente intesa come anarchia spirituale in nome della quale tutto dovrebbe essere concesso, anche il male. E’ stato così lo scorso ottobre con la sedicente «grande chiesa di lucifero» ad Old Spring Town, nel Texas. Fu così anche per il tempio pagano in Islanda. Ed ora, di nuovo. Come riportato dall’agenzia Médias-Presse-Info, nella località di Quindio, in Colombia, è stata eretta un’altra “chiesa”, dedicata al culto satanico. Tra i timori e le proteste dei residenti, che han già dichiarato alle forze dell’ordine di non gradire i nuovi vicini di casa.Inquietudine, giustificata anche dalle parole, di buon senso, espresse dal comandante di Polizia locale, colonnello Ricardo Suarez, il quale ha ricordato come, «sebbene in Colombia si rispetti la libertà di culto», questo genere di iniziative vada «monitorato con intelligenza, poiché non si può sapere qual genere di pratiche possa avervi luogo». Al che, sussistendo evidentemente una rilevante percentuale di pericolo, ci si chiede per quale motivo vengano autorizzate, in nome di principi tanto alti quanto malintesi… Dal canto suo, il leader del tempio per il culto a satana, Victor Rozo, è giunto all’assurdo ovvero a sostenere che, in realtà, la dottrina da lui professata non sia satanica. E’ sufficiente digitare il suo nome su qualsiasi motore di ricerca, per sconfessarlo. Del resto, è detto anche nelle Sacre Scritture a chi abbia «per padre il diavolo» che il diavolo «è stato omicida fin da principio e non ha perseverato nella verità, perché non vi è verità in lui. Quando dice il falso, parla del suo, perché è menzognero e padre della menzogna» (Gv 8, 44). Nulla, dunque, di cui stupirsi… Secondo la stampa locale, invece, questo tipo di associazioni non potrebbe esser fatto rientrare propriamente tra le organizzazioni religiose riconosciute dal diritto costituzionale, ma è evidente come, in merito, vi sia un vulnus, da colmare e precisare al più presto. Un tempo sarebbe bastato il buon senso. La Chiesa Cattolica ha già messo in guardia tutti i suoi fedeli: il Vescovo colombiano d’Armenia, mons. Pablo Salas, ha parlato in una lettera aperta, diffusa in tutte le S. Messe, dell’esistenza del demonio, ricordando in merito quali siano i capisaldi della nostra fede e cosa dica il Magistero della Chiesa. Inoltre, ha raccomandato a tutte le famiglie di vigilare sui propri figli, specie se adolescenti. Una vicenda, da cui discendono molte domande, ma basterebbe limitarsi a queste due: 1) perché esporre i giovani (e la popolazione in generale) a questo pericolo? 2) non varrebbe la pena, anche (ma non solo) alla luce di questi episodi, di riconsiderare il concetto di «libertà religiosa» purchessia? (M. F.)

MA se Satana è frocio e si stanca? Poi il Suo FED Nuovo Ordine Mondiale come si potrà reggere in piedi?"alleluia! GLORIA A DIO JHWH HOLY, PER SEMPRE! ALLELUIA! " Benny Hinn
COME FA GEZABELE SECONDA a fare, SIA il capo della Sinagoga di Satana la massoneria, CHE ANCHe il capo della Chiesa Anglicana? CHIARAMENTE DUE COSE COSì IMPEGNATIVE? POI, NON LE POSSONO VENIRE BENE! 07 gennaio 2016 CIRCA ISLAM IO NON MI SCANDALIZZO CHE DA NOI SI RISPETTI IL RAMADAN MI SCANDALIZZO CHE NELLA LEGA ARABA VENGA NEGATO OGNI REPRICIOTITà AI CRISTIANI: FINO AD UCCIDERLI ED A TRASFORMARLI IN SCHIAVI! Gran Bretagna, ‘islamizzato’ il calendario scolastico. Sempre peggio. In Gran Bretagna è sempre peggio… L’islamizzazione del Regno avanza rapida ed aggressiva, senza peraltro incontrar resistenze, bensì porte aperte, anzi spalancate. L’ultima trovata è quella di adeguare al Ramadan il calendario scolastico di verifiche ed esami, allo scopo di «non penalizzare gli adolescenti, che osservino tale periodo di digiuno». Lo ha deciso l’organismo responsabile dell’organizzazione didattica. Che mai peraltro s’era sognato, in passato, di riservare trattamenti di favore agli alunni cattolici in periodo di Quaresima. E che non risulta abbia assunto provvedimenti analoghi per i giovani ebrei, buddhisti, taoisti, sikh o quant’altro. Ma per l’islam, sì. Quest’anno il Ramadan dovrebbe iniziare attorno alla seconda settimana di giugno, in pieno periodo d’esami, per cui, «laddove sia possibile, si raccomanda di programmare prima» di tale data «le materie più importanti, facendo in ogni caso attenzione ad organizzarle preferibilmente al mattino o nel primo pomeriggio», ha premurosamente suggerito il JCQ, Joint Council for Qualifications. Una linea, questa, sposata in pieno anche dal sindacato dei docenti: «Come educatori – ha affermato Mary Bosted, segretaria generale dell’organizzazione di categoria – vogliamo che tutti i ragazzi possano dare il meglio di sé nel corso di esami tanto cruciali per il loro avvenire». Anche Malcolm Trobe, vice-segretario generale dell’associazione dei responsabili di scuole e collegi, ha auspicato che l’osservanza del Ramadan non comporti per loro «conseguenze tali da pregiudicare» l’esito delle prove. C’è un piccolo particolare, che pare esser sfuggito ai solerti docenti: siamo in Occidente, non in Siria. Un Occidente purtroppo sottomessosi spontaneamente ed in modo incondizionato all’islam, sino al parossismo, sino cioè a istituzionalizzare per tutti le “prove tecniche” già tentate in passato da qualcuno. Cinque anni fa, ad esempio, il consiglio municipale di Stoke-on-Trent decise per lo stesso motivo di aderire all’invito giunto dal Consiglio dei musulmani del Regno Unito e di cancellare quindi, oltre alle verifiche, anche le riunioni coi genitori, di sospendere i corsi di nuoto (per evitare che i ragazzi rischiassero d’ingurgitare acqua, anche senza volerlo), nonché di sospendere i corsi di educazione sessuale, per evitare loro i «cattivi pensieri». Tristemente esemplare anche il caso citato dal Daily Mail, avvenuto presso la scuola elementare «Charles Dickens» di Portsmouth, dove un’insegnante, lo scorso luglio, proibì ad un alunno di 10 anni di bere in orario scolastico, nonostante vi fossero circa 30°, per rispetto dei suoi compagni di classe islamici, praticanti il Ramadan. Per questo gli sequestrò la bottiglietta dell’acqua, che normalmente gli alunni sono autorizzati a tenere sul banco. Sconcertante. Furibonda la madre del piccolo, la direttrice della scuola parlò di un malinteso, il Comune ammutolì di fronte a questa straordinaria prova di stupidità didattica. Eppure, oggi in Europa c’è chi ritiene normale lasciare un minore per un giorno intero senza assumere liquidi e questo per ragioni religiose, di una religione che oltre tutto non è nemmeno la sua! Follia pura. Una follia, di fronte alla quale sentir poi in televisione il premier Cameron o qualsiasi altro leader occidentale augurare buon Ramadan assume il sapore acido di una presa in giro… (M.F.)

GAY LOBBY LGBT DARWIN GENDER ] e dove è il problema non avete voi il potere satanico del NUOVO ORDINE MONDIALE? [ poi, passo io di nuovo, e vi brucio un altra volta tutti come a Sodoma, che sta ancora sotto il MAR MORTO!
187AUDIOHOSTEM [Dick Cheney = Undercover Homosexual] non è difficile dimostrare PER una PERVERSIONE SESSUALE, le conseguenze di ogni sua disfunsione in ogni ambito della esperienza umana, per dire: "è vero la Bibbia ha sempre ragione" ma, non possiamo affrontare un problema di tipo umano ed educativo attraverso la violenza, sulla autoderminazione, della identità delle persone, MA LA AUTORITà POLITICA DEVE ESSERE DRASTICA NEL bloccare, o PUBBLICIZZARE UN IMPIANTO IDEOLOGICO CHE NON CORRISPONDE AL PROGETTO NATURALE.. perché in alcuni casi, come per ogni peccato, anche la omosessualità, può diventare una forma di schiavitù e dipendenza! E SE NON SIETE IN ACCORDO CON ME? PRENDETEVELA CON IL PAPA E CON LA BIBBIA, CHE SO CORREGGETE LA BIBBIA!
187AUDIOHOSTEM
[Dick Cheney = Undercover Homosexual]
@666 IMF 187AUDIOHOSTEM NWO -- YOU ARE SO CRIMINAL, that you never dared to face dialogue, against me, TU SEI COSÌ CRIMINALE, che, tu non hai mai osato, affrontare un dialogo, contro di me. .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] Cowards .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] Incredulous .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] SHARIA [ CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] ISLAMIST - .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] Abominable .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] murderers .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] GENDER CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] Fornicators .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] Wizards .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] DARWIN CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] Idolaters .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] Liars .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] masonry .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] seigniorage banking .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] NWO.: - .CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB, ] Their part in the lake of burning fire & brimstone, then? will be the second death: the disintegration of 21.8-Apocalypse very soon you'll be dead!
187AUDIOHOSTEM ha pubblicato un commento
Dear Brothers And Sisters: [We Have A Common Enemy]
SONO GLI STESSI CHE DICONO DI ESSERE LE SCIMMIE DARWIN GENDER SODOMA, PER DOGMA RELIGIOSO SCIENTISTA? MA, NEANCHE GESù CRISTO LI PUò SALVARE DA ME! MOSCA, 16 GEN - La comunità scientifica internazionale ha chiesto
 alla Russia ci sviluppare uno scudo atomico anti-asteroidi. GIURO CHE LI AMMAZZO TUTTI!

espulsione da UE e NATO, ed embargo contro Olanda immediato! ] BISOGNA DENUNCIARE OLANDA PER ISTIGAZIONE AL TERRORISMO E GENOCIDIO! [ BRUXELLES, 16 GEN - Un ex soldato olandese che era andato in Siria a combattere contro l'Isis è stato arrestato al suo ritorno in patria e ora rischia di finire in prigione con l'accusa di aver ucciso dei miliziani perché la legge olandese vieta ai suoi cittadini di usare la violenza anche all'estero. Secondo quanto riporta il sito Dutch News, la procura ha spiegato che Jitse A. è stato arrestato nella cittadina olandese di Arnhem per il suo ruolo nell'uccisione di jihadisti islamici mentre si trovava in Siria a combattere con i curdi del YPG. L'uomo, 47 anni, è stato arrestato mercoledì scorso ed è comparso in Tribunale venerdì. I magistrati lo hanno rilasciato ma gli è stato sequestrato il passaporto ed ha l'obbligo di firma ogni settimana. "La legge olandese non consente ai cittadini di usare la violenza, a parte in circostanze estreme. Uccidere un combattente dell'Isis può quindi portare ad una incriminazione per omicidio", ha detto il dipartimento del procuratore

MA, SE RENZI HA LE PALLE SOLO PER SUA MOGLIE! è SOLTANTO UN CHIACCHIERONE, E QUESTO è SOLTANTO UN CRUDELE TEATRINO ELETTORALISTICO! BISOGNA RIFORMARE EUROPA ED ITALIA PARTENDO DALLA SOVRANITà MONETARIA, ABOLENDO LE MASSONERIE! COLLEGANDOSI ALLA VERA ANIMA EBRAICO CRISTIANA DELL'EUROPA! SE NON AVETE IL CUORE E LE RISORSE PER FARE QUESTA SVOLTA? è MEGLIO RITORNARE AGLI STATI NAZIONALI! Il premier torna ad attaccare Bruxelles dopo le parole di Juncker che ha accusato il presidente del consiglio italiano di offendere la commissione: "L'Italia - dice Renzi - si fa sentire non telecomandare"
poi Kerry il 322 satanista, andava in giro per tutto il mondo a dire: "nessuno riesce a capire, come Assad possa sopravvivere, ad un attacco terroristico orchestrato da noi di questa potenza!"

Assad è un coglione! io gli ho reso impossibile la aggressione degli USA, con i missili alati, io lo ho protetto dalla Turchia, ed io ho respinto gli jiadisti, che venivano sempre sconfitti! e il mio amico Benjamin Netanyahu è testimone di tutto questo! POI GLI HO CHIESTO DI ABIURARE LA SHARIA, E LUI NON LO HA FATTO, poi, è stata una tragedia per lui e per la sua gente: perché si è visto cosa lui poteva fare da solo senza di me, E SE IO NON RITORNAVO INSIEME AI RUSSI? LUI ORA SAREBBE GIà MORTO!

IN Vatican gay lobby ] CONOSCIAMO 40000 PRETI CHE PER AMARE UNA DONNA HANNO DOVUTO LASCIARE IL MINISTERO! E CONOSCIAMO GAY CHE HANNO FATTO I CARDINALI! [ è impossibile che la Chiesa Cattolica possa sopravvivere alla sua bestialità!

187AUDIOHOSTEM [ You Can't Come Here Where I Am ] QUANDO LUI DICEVA COSì? IO ERO GIà PASSATO DA LUI, INFATTI ERA STATO DA POCO LICENZIATO COME DIRETTORE GENERALE DI YOUTUBE. [allChristianMartyrs ] [ nothing is impossible for those who believe in God! I somehow for my ministry, Unius Rei: it is necessary that I should go around the world .. criminals like you should be brought to justice /// nulla è impossibile per colui che crede in Dio! in qualche modo per il mio ministero è necessario che, io debba girare il mondo.. i criminali come te vanno assicurati alla giustizia

voi tutti lo potete giudicare DA SOLI: islamici, salafiti, sciiti, SUNNITI, musulmani in genere, e tutta la loro razza maligna? è UNA RAZZA MALEDETTA DI IPOCRITI BUGIARDI ASSASSINI! vogliamo vedere cosa sarebbe successo in Siria, se un musulmano /a, faceva apostasia in favore del cristianesimo? ] Abu Antar ha pubblicato [ The Syrian constitution was partially written by Arab Christians. The modern Syrian government has had Christian presidents in the past. The Baath Party was founded by an Arab Cristian named Michel Aflaq. Syria does not impose Sharia.

187AUDIOHOSTEM [ Pew Research Centre Annual Polling = Dynamic AND Corrupt] non mai facile capire, cosa vuol dire un sacerdote di satana, ma, secondo me ha detto che Rothschild insieme a tutti i farisei è una troia!

ANCHE SE IL NOME DI UN ORTAGGIO "SCAROLA" NON è IL PIù IDONEO PER RAPPRESENTARE UN ESERCITO DELLA NATO, MA CERTAMENTE è MIGLIORE DI UNO TIPO CHE SI CHIAMA "STOLTO" Stoltenberg, SE POI è UN MASSONE? POI, è PROPRIO lui, UN TRADITORE PERFETTO! 16.01.2016, OK! IO SONO DISPONIBILE A GUIDARE LA NATO! Nato, presidente Polonia lunedì visita quartier generale e incontra Stoltenberg. OK! MA, IO NON CREDO CHE IN ARABIA SAUDITA SARANNO FELICI! http://it.sputniknews.com/politica/20160116/1901808/nato-polonia-duda-stoltenberg.html#ixzz3xPrDO6CA

 New York Times: Germania sull'orlo del caos per la “follia nobile” di Angela Merkel- 11.01.2016 E SE è LA AGENDA DEL TALMUD SISTEMA MASSONICO CHE, DA 2000 ANNI HA GIURATO DI STERMINARE ISRAELE E LA CIVILTà EBRAICO CRISTIANA, DEVASTARE ED ISLAMIZZARE LA EUROPA? E SE LA MERKEL AVESSE QUALCOSA DI NOBILE? NON SI SAREBBE SPINTA FINO A FARE IL POGROM DEI RUSSOFONI, E A FARE IL COMPLICE DEI DELITTI SAUDITI E TURCHI, TUTTI DELITTI DI TERRORISMO INTERNAZIONALE, CHE STA GETTANDO SULLE SPALLE DEI TEDESCHI, E SULLE SPALLE DEL GENERE UMANO INSIEME AD OBAMA! NO LA MERKEL è SOLTANTO IL BESTIONE DELL'ANTICRISTO! http://it.sputniknews.com/politica/20160111/1869456/UE-Immigrazione-Profughi-Integrazione-Eurabia.html#ixzz3xPo9S0L6

MI DISPIACE, MA LA VISIONE IDEOLOGICA DEGLI USA: IL GUFO NWO SPA FED : "io voglio tutto io", LI PORTA A DEFORMARE LA REALTà DEI FATTI, E A INFLUENZARE NEGATIVAMENTE I SODOMITICI EUROPEI, CHE HANNO RINUNCIATO AD UN LORO MODO DI GIUDICARE LA REALTà DIVENTANDO DEI MASOCHISTI AUTOLESIONISTI ] [ Zakharova: al Dipartimento di stato degli USA vedono solo quello che si inventano. 16.01.2016. Il portavoce del Ministero degli affari esteri, commentando le dichiarazioni degli Stati Uniti sulla mancanza di informazioni sul supporto umanitario russo in Siria, ha dichiarato che al prossimo briefing descriverà dettagliatamente l'aiuto che Mosca presta al popolo siriano da diversi anni. "È normale che al Dipartimento di stato USA non vedono l'aiuto umanitario russo che da quattro anni viene fornito alla Siria, loro vedono solo quello chi si inventano". Lo ha scritto Maria Zakharova sulla sua pagina Facebook, commentando il portavoce del Dipartimento di Stato John Kirby che "non ha visto la prova" dell'assistenza russa in Siria. Zakharova ha ricordato che il Ministero degli esteri USA non ha visto anche i convogli umanitari in Ucraina: "Sui convogli umanitari hanno visto carri armati nascosti, ma dei generatori elettrici non si sono accorti." "Invece noi non saremo contrari se gli Stati Uniti e compagnia si concentreranno sullo sviluppo delle tecniche per i bombardamenti aerei, al momento dei quali la smetteranno si compenseranno di avere come obiettivi i matrimoni e le strutture di "Medici Senza Frontiere," ha scritto Maria Zakharova. http://it.sputniknews.com/mondo/20160116/1900789/zakharova-usa-commento.html#ixzz3xPmU8JKp

LA NATO USA UE? è UN BOIA! 16.01.2016) Una ventina di docenti universitari turchi sono stati arrestati dalle autorità turche dopo aver firmato un appello per la pace con i curdi. Erdogan contro gli accademici turchi. "Non faremo parte di questo crimine" si legge nel frontespizio del documento alla base degli arresti, in cui accademici e studiosi turchi chiedono uno stop "ai massacri deliberati e alla deportazione di curdi e altre persone dalla regione": http://it.sputniknews.com/caricature/20160115/1896363/turchia-erdogan-accademici-turchi-arresti.html#ixzz3xPjgSO4G

per colpa dei sauditi e dei turchi: isLamici tutti, bisogna armare tutti gli occidentali, e tutti gli studenti cristiani, del posto, e tutti coloro, che desiderano entrare nella LEGA ARABA, affinché possano difendersi da soli, più efficacemente dalla malvagità della sharia! GLI ISLAMICI DELLA LEGA ARABA HANNO TRASFORMATO IL PIANETA IN UN FARWEST ] Burkina Faso: vittime di 18 nazionalità

 ATTUALMENTE, mi vogliono tutti bene, ma da due anni, mi è impossibile essere guardato con benevolenza, da una delle due collaboratrici del MIO Dirigente Scolastico, che guarda caso il suo figlio lo ha esentato dalla Religione CATTOLICA, Insegnamento facoltativo! QUINDI è LEI CHE HA un PROBLEMA IDEOLOGICO, E NON IO! un carissimo docente diciamo agnostico, sicuramente anticristiano, non lo ho mai affrontato sul piano ideologico a livello personale, perché io HO rispetto della coscienza delle persone e non mi va di sconvolgerla! E QUINDI IO SPERO CHE NEGLI ANNI, LUI SI SENTA MOTIVATO AD AFFRONTARE QUEL QUALCOSA DI OCCULTO ideologico, che lo porta a deridere il cristianesimo, ma CHE FINORA NON HA TROVATO IL CORAGGIO DI DIRMI!

 SE alunni o docenti, ti prendono in antipatia? diventi tu la vittima del loro bullismo crudele! ALTRO CHE DIDATTICA EDUCATIVA!

OK! in questo contesto, tanto premesso, mi potrai comprendere.. SE TU PRETENDI DI FARE IL DOCENTE DI RELIGIONE, PER INSEGNARE 60 MINUTI, ENTRANDO IN UNA CLASSE, E DI PARLARE LIBERAMENTE DI QUELLO, CHE DICE IL TUO PROGRAMMA O LA DOTTRINA CATTOLICA: e di affrontarla in modo sistematico? TU FARAI UNA FINE DRAMMATICA, ok! il tuo dottore te lo sconsiglierà! Quindi la nostra strategia migliore è riuscire a coinvolgere l'interesse degli alunni: partendo da un loro modo di impostare la lezione o la discussione: in modo che siano loro a discutere del problema, se ne hanno voglia!

voi mi direte: non abbiamo statistiche di trasferimenti FUNZIONALI di docenti di religione, il problema non esiste! lol. CERTO, NON ESISTE NEANCHE UN PROBLEMA di INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE! è chiaro che facciamo del nostro meglio per aiutare questi ragazzi, integrarli, sviluppare il pluralismo, evidenziare il positivo di ogni situazione, incoraggiarli esortarli, proteggere la struttura educativa, collaborare, ecc.. MA NESSUNO DI NOI SI SOGNA DI FARE IL DOCENTE DI RELIGIONE ENTRANDO IN CLASSE! Dove nei professionali e tecnici anche un docente di materia professionale ha difficoltà a svolgere il suo lavoro per un ora intera, in realtà, lo studio a casa di questi alunni? NON POTREBBE MAI ESSERE CONGRUO!

DI FATTO se un Docente di religione oggi, nella Scuola Italiana non vive protetto dalla benevolenza del suo Dirigente Scolastico? la sua situazione giuridica, è così precaria, ambigua pericolosa ricattabile, che non può far altro che trasferirsi o essere trasferito!
è chiaro i Bildenberg sodomiti culto, in Vaticano, loro volevano abolire l'insegnamento della Religione nelle Scuole, ed hanno trovato un sistema maligno e ipocrita, per risolvere il loro problema, a modo loro! Perché togliere dignità ad una Disciplina significa ucciderla ugualmente! Quando nessuno di noi, fa il catechismo nelle aule scolastiche che per tanti motivi anche giuridici non si può fare! MA, NON HA SENSO UNA RELIGIONE INSEGNATA IN MODO FACOLTATIVO, CON I TAR CHE DICONO CHE, ANCHE IN CORSO DI ANNO SCOLASTICO PER MOTIVI DI COSCIENZA è POSSIBILE ESENTARSI DALL'ORA FACOLTATIVA DI RELIGIONE!

credete che un Dirigente Scolastico, fresco di nomina, e circondato da collaboratori, tutti anticristi atei anticlericali ideologia gender, poi, sia interessata a tutelare la verità, circa un Docente di Religione: per mettersi contro i suoi collaboratori? NIENTE AFFATTO! non sono mai stato chiamato da costei per chiarimenti, ma, ha preso il verbale del Consiglio di classe (pieno di calunnie) e lo ha spedito in Curia! COSA PENSERà LA CURIA QUANDO SI VEDRà ARRIVARE QUESTA DOCUMENTAZIONE? CHE QUEL DOCENTE è DA TRASFERIRE CON UNA SCUSA QUALSIASI OVVIAMENTE! Mi dite adesso che libertà di insegnamento hanno tutti i Docenti di Religione sul territorio nazionale?
credete che la colpa è dei Presidi o Dirigenti Scolastici del PD al 80%? NIENTE AFFATTO !!! la colpa è del Ministero della Pubblica Istruzione e delle sue criminali impostazioni educative!

MY HOLY JHWH, MY ISRAEL ] questo è evidente, qualcuno ha dei problemi con la logica! [ MA, IN GENERE PER TUTTI I DOCENTI ITALIANI, IL LORO LAVORO VOCAZIONE PROFESSIONE è DIVENTATA UNA ATTIVITà A grande RISCHIO, MOLTO PERICOLOSA E RISCHIOSA(i Presidi ci impediscono di dare anche sospensioni per casi gravi, quindi, si diffonde il bullismo e decade il livello educativo e didattico: nelle scuole tecniche e professionali? siamo quasi al manicomio! ), MA, per NOI DOCENTI DI RELIGIONE, la situazione è ancora più complicata, dobbiamo tenere alunni in classe che non si avvalgono, e poi, che pertanto si ritengono liberi di essere maleducati contro di noi, poi, CON QUESTA IDEOLOGIA DEL GENDER? SIAMO STATI COMPLETAMENTE IMBAVAGLIATI!
tanto premesso, si deve dedurre, che se io avessi fatto qualcosa di realmente sbagliato? IO SAREI GIà STATO LICENZIATO!
io sono stato perseguitato dal 30% dei Presidi, amato da un altro 30%, e un atteggiamenteo corretto e formale con un 40% di loro, ma, la Chiesa Cattolica ha conservato contro di me soltanto un cumulo di calunnie che non potrebbero mai essere dimostrate o che non si potrebbero mai ritrovare argomenti rilevanti! MA IO NON HO MAI FATTO DELLA SCUOLA UN CAMPO DI LOTTA IDEOLOGICA, ma non posso dire altrettanto di quello che i Testimoni di Geova e i comunisti: ideologia PD, mi hanno fatto! La mia Curia non ha alzato un dito, in mia tutela!

e la Chiesa non ha potuto proteggermi, anzi, IO PARTO DA UNA POSIZIONE DI chi HA TORTO E BASTA: anche dal suo punto di vista! Come se un qualsiasi Preside di Anticristo sia il nuovo dio ex macchina della nuova: ortodossia fede cattolica! ed è questa la pubblica ammistazione di gay e comunisti, anticlericali malati di testa, che voi avete in Italia!

Rochefeller sovereign Lord universal satanic world of Babel Tower ] [ PD COMUNISTI, VOI AVETE LOTTIZZATO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, AL PUNTO TALE CHE, chi non è della vostra corrente politica? non può fare carriera! anzi, IO COME DOCENTE DI RELIGIONE, io NON POSSO PIù ILLUSTRARE LA DOTTRINA CATTOLICA AI miei RAGAZZI ALUNNI SENZA PASSARE I GUAI! E QUELLO CHE IO DICO, IO HO I DOCUMENTI GIURIDICI PER poterlo DIMOSTRARe! IO HO CAMBIATO DUE SCUOLE IN DUE ANNI perché, io sono stato cacciato, a mia insaputa sono stato trasferito, soltanto perché, io ho fatto la richiesta del crocifisso nelle aule scolastiche! perché ho espresso con lucidità la posizione della Chiesa circa la Omosesualità e circa la teoria della evoluzione!
I COMUNISTI E I LORO USURAI BANCHE CENTRALI SPA, SISTEMA MASSONICO, PRIVILEGI DI CASTA: HANNO MESSO L'ITALIA SULL'ABISSO DELLA DISPERAZIONE: ECONOMICA MONETARIA IDENTITARIA ETICA E MORALE: LA NOSTRA SOCIETà COME PREVISTO E VOLUTO: dal sistema massonico: giudiziario tecnocratico usurocratico Bildenberg, VA ALLA DISGRegaZIONE SOCIALE e ANARCHIA!! LE STRUTTURE DELLO STATO SONO STATE DEPAUPERATE E SVENDUTE! E TUTTO QUESTO? è ALTO TRADIMENTO! Quanto all'Italia, è necessario prendere atto della cruda ma ineludibile realtà. Per dirla con le parole di Bassi, "non ci sono soluzioni, e solo ammetterlo porterà a una soluzione": http://it.sputniknews.com/mondo/20160116/1897812/chi-salvera-l-italia.html#ixzz3xP6XcC9E
La globalizzazione sarebbe un alleato? Sì, dell’Italia che muore! 4.000 suicidi per crisi E DISPERAZIONE SOLTANTO nel 2015 pic.twitter.com/H7Pxgyr35t 6 Gen 2016
TRA ERDOGAN E MERKEL? C'è DEL TENERO HITLER IN COMUNE!
Erdogan, docenti vili, giudici agiscano! ] [ GIUDICI VILI ARRESTATE ERDOGAN! I DOCENTI HANNO UNA PROPOSTA DI PACE E ERDOGAN HA DETTO: "NO!"
without the principle of reciprocity, the West condemns itself to suicide! SHARIA WILL KILL HIM! .. senza il principio della reciprocità, l'Occidente si condanna, da solo al suicidio..
allxRonPaul SAID"I am King Israel, in kingdom of PALESTINE, mediatore Unius REI, on all the world, for universal brotherhood ] BUT [ CIA NSA 666 FuckerUnderstandMe IE, ihatenewlayout, ANSWER "FUCK YOU"
===========================
SILVIO BERLUSCONI HA DETTO: "senza di me Forza Italia è al 4%" OK, ALLORA NON FARE TU IL LEADER DI CENTRO DESTRA!
========================
IL SUO REGIME NAZISTA ISLAMICO è TUTTO QUELLO CHE ALLA MERKEL SI PUò DIRE, CIRCA I NAZISTI PRAVY SECTOR! Recep Tayyip Erdogan incarna i peggiori incubi della Turchia. 16.01.2016, [ MERKEL è LA PIù GRANDE MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO! ] Da un lato, la Turchia scatena la guerra tra le forze governative e i curdi, dall'altro si profila la minaccia mostruosa del terrorismo islamista, con cui il governo ha flirtato a lungo. Lo ha riportato il Tageszeitung. Erdogan ha fatto di tutto per consolidare il suo potere, il governo ha indebolito il movimento politico curdo e ha di nuovo scatenato la guerra con il Partito dei lavoratori curdi, ha criminalizzato l'opposizione e ha privato le persone del diritto di voto. Il Presidente si comporta come se lui solo sa come stabilire l'ordine nel paese. Le nuove leggi sulla sicurezza limitano rigorosamente il diritto di manifestare, la polizia ha completa libertà di azione: ora le forze dell'ordine potrebbero, ad esempio, sparare sui dimostranti tendenzialmente aggressivi anche nel caso in cui non sono stati attaccati. La situazione con la libertà di parola, così "tanto apprezzata" da Erdogan, si sta deteriorando ogni giorno che passa. Migliaia di siti web sono stati bloccati, la Turchia ha battuto il record mondiale per la rimozione di link indesiderati da Google. I giornalisti che hanno condotto l'inchiesta sulla fornitura clandestina di armi ai jihadisti siriani da parte dei servizi segreti della Turchia, sono stati mandati in prigione con l'accusa di spionaggio. È stato autorizzato l'arresto degli scienziati che hanno firmato una petizione per risolvere la questione curda in via pacifica, 12 di loro sono già stati arrestati. L'UE "corteggia" il presidente turco per ricevere dai lui almeno qualche aiuto nel risolvere la crisi dell'immigrazione, ma questo peggiora solo la situazione nel paese e slega le mani a Erdogan. L'UE chiude gli occhi di fronte alle massicce violazioni dei diritti umani ed è in trattative con i "guerrafondai" per risolvere la crisi migratoria, nonostante il fatto che Erdogan stesso abbia notevolmente contribuito al suo aggravamento. "Il paese è diviso più che mai: c'è un una voragine tra ricchi e poveri, laici e religiosi, est e ovest del Paese. Come in passato, lo scopo dello stato è di tutelare gli interessi del governo, mentre la popolazione che soffre in balia dell'illegalità, rimane impotente, " ha scritto il Tageszeitung: http://it.sputniknews.com/mondo/20160116/1902579/erdogan-incubo-turchia.html#ixzz3xU84CuBB
DIRE CHE I FRANCESI SONO BASTARDI? SAREBBE PROFONDAMENTE INGIUSTO DATO CHE è SATANA MASSONE IL PADRE DEL NUOVO ORDINE MONDIALE! "La dichiarazione del Ministro della Difesa francese (Jean-Yves Le Drian) che le azioni dell'aeronautica russa in Siria non convincono Parigi che la lotta contro gli islamisti è la nostra priorità, provoca sconcerto", ha detto Konashenkov. "Vorremmo ricordare al Signor Ministro, che il principale e unico obiettivo delle operazioni russe in Siria è la distruzione del più grande focolaio del terrorismo internazionale, che solo l'anno scorso ha inghiottito l'intero territorio di uno Stato membro delle Nazioni Unite", ha aggiunto. "Quindi non dobbiamo convincere Parigi dell'efficacia delle proprie azioni per la distruzione dei terroristi in Siria, ma coloro ai quali ha promesso di vendicarsi per la morte dei cittadini francesi del 13 novembre dello scorso anno", ha detto Konashenkov: http://it.sputniknews.com/mondo/20160116/1903206/parigi-siria-russia.html#ixzz3xUAiGgIT
NON appena metto in ordine i miei blogspot? se Dio vuole? io esco da internet! ] [ COSì dimostriamo: ai cadaveri cancerogeni; di quei superstiziosi: sodomiti, evoluzionisti islamici: Darwin GEnder sharia culto talmud: JabullOn è Allah Akbar, e ai loro sacerdoti di satana Bush Rothschild BILDENBERG: che sono nella "teschio con le ossa" a fare sempre le cose sporche e ripugnanti: con la MERKEL Anticristo, tutta la MAFIA SPA BANCHE CENTRALI, come il mio potere politico universale non dipende da internet, o dai siti! [ NON appena metto in ordine i miei blogspot? se Dio vuole esco da internet!
==================
CIA DATAGATE Uk ] voi finirete tutti fucilati per alto tradimento! [ ci costringono a prendere i cookies da tutti per prendere il controllo del nostro computer con i loro cookies! la CIA UK mi ha disattivato la visualizzazione della icona di questo mio canale! IO PRETENDO CHE MI VENGA RESTITUITA!  https://lh3.googleusercontent.com/-cMIgwDR6MbA/VptYGAg5-oI/AAAAAAAAAAk/kMiyV2e74W8/s200/INTEL.PNG
CIA 666 UK ] IO NON SONO, ancora, CONTENTO DI COME è VENUTA QUESTA FOTO! IO VEDO ORA COME LA POSSO MIGLIORARE, ancora
https://lh3.googleusercontent.com/-MzPhlZN71Go/VpteutfXXiI/AAAAAAAAADY/qvZvglJVh-M/s200/INTEL.PNG DESKTOP-PS1IAP3\IIS_IUSRS ] ABOUT: esif_assist_64 PROPRIETà [ mi è stata modificata la schermata e in sezione sicurezza, io non vedo più gli spioni pressunti: DESKTOP-PS1IAP3 , INOLTRE IN WORDPAD MI HANNO BLOCCATO IL COPIA-INCOLLA
==================
Administrators (DESKTOP-PS1IAP3\Administrators) C:\Windows\Temp\DPTF\esif_assist_64.exe IIS_IUSRS (DESKTOP-PS1IAP3\IIS_IUSRS) DESKTOP-PS1IAP3\IIS_IUSRS ] CIA UK chi è questo: IIS_IUSRS [ non riesco a "copia-incolla" in wordpad, ed è una fortuna che lo posso copiare quì in https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
intel CIA 666 UK ] scusatemi se non sono riuscito a fare di meglio [ MA QUANDO CARICO LA IMMAGINE IN GOOGLE+ PERDE DI DEFINIZIONE!
https://lh3.googleusercontent.com/-DMwKpEqWp4k/VptoTITqQTI/AAAAAAAAAEU/B8QDWDLCEpQ/s200/intel%2B3.PNGintel CIA 666 UK ] scusatemi ma io non sono lureato in informatica: e la immagine che volevo evidenziare? non è ancora evidenziata!! https://plus.google.com/u/0/b/102683063334881238196/collection/Y7j-LB
perché in microsoft EDGE non riesco a caricare questa immagine? [ Intel CIA 666 UK ] CHE C'è DEVO TEMERE ADESSO PER LA MIA VITA DIVINA ED IMMORTALE?
https://plus.google.com/u/0/b/102683063334881238196/photos/102683063334881238196/album/6240698646610878401/6240698672559172642
SATANA BUSH ROTHSCHILD ERDOGAN MERKEL SALMAN OBAMA GENDER NATO ] smettete di fare le puttane nel pollaio [ DOPOTUTTO SONO SOLTANTO IL RE DI ISRAELE!
=======================
David Bowie sorprende tutti al Freddy Mercury Tribute Concert. [ LA EVOLUZIONE DI UNA ANIMA ] David Bowie Prayer: Caricato il 19 apr 2007. At the Freddy Mercury Tribute Concert his prayer for Freddy and others friends. Delvis Collazo. https://youtu.be/ANQspcmfhJU  Il Freddie Mercury Tribute è stato uno dei grandi eventi musicali in ricordo di Freddie Mercury, frontman dei Queen scomparso prematuramente il 24 novembre 1991 all'età di 45 anni. Il concerto, tenutosi il 20 aprile 1992 (Lunedì dell'Angelo), al Wembley Stadium di Londra, venne trasmesso in mondovisione. David Bowie e quel suo rapporto tormentato con Dio ] [ La rockstar scomparsa ieri, ha avuto una clamorosa evoluzione della sua spiritualità. Da avverso al cristianesimo ha poi riabbracciato il Signore, [[  IL RIAVVICINAMENTO A DIO ]] Quella spirituale è una dimensione che evolve nel tempo in David Bowie, secondo una sensibilità che lo porterà ad affermare di attribuire a Dio «un ruolo molto importante» nella sua vita: «Mi rivolgo più spesso a Lui e più invecchio e più Lui diventa un punto di riferimento» (Radio Vaticana, 11 gennaio).  [[ L’EVOLUZIONE DELLA SESSUALITA’ ]] Completamente diverso il Bowie della maturità anche sotto l’aspetto della sessualità. Lui che da giovane si era dichiarato bisessuale poi riscopre una nuova dimensione: «Stare con una sola donna è una incredibile fonte di conforto. La monogamia è molto, molto piacevole. La adoro. Sono passato dall’estrema promiscuita’ anni ’70 all’armonia degli anni ’90» (Il Giornale, 11 gennaio). http://it.aleteia.org/2016/01/11/david-bowie-e-quel-suo-rapporto-tormentato-con-dio/
Acts 13:22 says, “After removing Saul, he made David their king. He testified concerning him: ‘I have found David son of Jesse a man after my own heart; he will do everything I want him to do.‘” The following words describe the heart of David as seen in his own writings:
Humble – Lowborn men are but a breath, the highborn are but a lie; if weighed on a balance, they are nothing; together they are only a breath. Psalm 62:9
Reverent – I call to the Lord, who is worthy of praise, and I am saved from my enemies. Psalm 18:3
Respectful – Be merciful to me, O Lord, for I am in distress; my eyes grow weak with sorrow, my soul and my body with grief. Psalm 31:9
Trusting – The LORD is my light and my salvation—whom shall I fear? The LORD is the stronghold of my life—of whom shall I be afraid? Psalm 27:1
Loving – I love you, O Lord, my strength. Psalm 18:1
Devoted – You have filled my heart with greater joy than when their grain and new wine abound. Psalm 4:7
Recognition – I will praise you, O Lord, with all my heart; I will tell of all your wonders. Psalm 9:1
Faithful – Surely goodness and love will follow me all the days of my life, and I will dwell in the house of the LORD forever. Psalm 23:6
Obedient – Give me understanding, and I will keep your law and obey it with all my heart. Psalm 119:34
Repentant – For the sake of your name, O Lord, forgive my iniquity, though it is great. Psalm 25:11
David’s example is a great road map for how we are to live our life. Which of these areas need your greatest attention for improvement?
http://www.biblestudytools.com/blogs/ron-edmondson/10-reasons-david-is-called-a-man-after-god-s-own-heart.html
==============================
“Com tua mão” è una canzone che ha fatto e continua a fare storia. Molte persone hanno pregato e hanno incontrato Dio attraverso questo brano, uno dei più popolari nella carriera della cantante brasiliana Suely Façanha, della Comunità Shalom. Com tua mão | Suely Façanha https://youtu.be/pSeCKDyY1ns Pubblicato il 22 ott 2015. Com tua mão é uma canção que nos traz a certeza da fidelidade e companhia constantes de Deus em nossa vida, que podemos contar com Ele em cada instante. São mão é o lugar mais seguro! Nele podemos confiar! Il testo del brano invita la persona ad abbandonarsi a Dio e a confidare nel suo sostegno in mezzo alle prove e alla debolezza. È una vera preghiera in forma di musica, un grido a Dio, una canzone che riscalda l’anima e fa sbocciare i sentimenti e le intenzioni più nobili. Cosa sarebbe l’uomo senza il sostegno dall’alto? È questo il messaggio che trasmette questa canzone. Non smettete di ascoltarla. Mirti Medeiros. clarionmotorcyclestereo    Suely Façanha. Originaria di Fortaleza (CE), Suely ha sempre amato la musica e ha iniziato a cantare quando era bambina. Ha iniziato la sua carriera musicale nel 1985 guidando il gruppo di preghiera, e da allora non ha più smesso. Sposata e madre di tre figli, è membro della Comunità cattolica ShaloM ed evangelizza attraverso la musica da 28 anni.
========================
MA, ISLAM LEGA ARABA SHARIA SENZA RECIPROCITà, CI HA NEGATO LA POSSIBILITà DI FARE INTEGRAZIONE PERCHé LUI IL " rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni " LUI NON CI HA DETTO CHE RELAZIONE C'è TRA LUI, LA MASSONERIA IL TALMUD E LA USURA MONDIALE!  ] Un messaggio di amicizia: Papa Francesco alla sinagoga di Roma https://youtu.be/yGs9gEoeTLw [  l’integrazione la condizione per la convivenza. E’ su questo che bisogna lavorare perché un’emigrazione senza integrazione è destinata a fallire tragicamente”. ] [  “La strada aperta di amicizia e di lotta contro ogni forma di intolleranza che è il significato delle precedenti visite – sottolinea il rabbino capo di Roma, Riccardo Di Segni – non è una strada ferma, non si torna indietro, ma si va avanti”. Ma c’è anche un altro significato molto importante della visita che: “Si immerge nella realtà dei nostri tempi, tristissimi per quanto riguarda la rinascita di una violenza ispirata alla religione. Il fatto che i rappresentanti di due importanti religioni si incontrino con un segno di pace, va in assoluta controtendenza rispetto ai segnali che ci stanno preoccupando“. [UN ISLAM SENZA RECIPROCITà: UNA MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO] “Fratelli prediletti, fratelli maggiori” ] [  il tema dell’essere fratello maggiore si accompagna a quello dell’essere fratello cattivo e fratello perdente, come Caino o Esaù. Sono tutti esempi negativi e persone che hanno perso. Questo si ricollega al tema teologico – che riguarda poche persone – del fatto che il popolo ebraico ha perso la primogenitura e ha perso questo in rapporto a una sostituzione“. [TEOLOGIA ISLAMICA DELLA SOSTITUZIONE E DEL GENOCIDIO SHARIA ] http://it.aleteia.org/2016/01/15/bozza-shalom-papa-francesco/?utm_campaign=NL_it&utm_source=topnews_newsletter&utm_medium=mail&utm_content=NL_it-Jan%2015,%202016%2011:29%20am
E lui il Rabbino Capo di Roma Riccardo di Segni, lui non può fare il verginello con me, perché i rabbini come lui, preferirono portare il loro popolo nelle camere di sterminio di Hiter, pur di non tradire la USURA MONDIALE SpA Rothschild Banche Centrali SpA FED BCE FMI, usurpazione di sovranità monetaria: e satanismo ideologico del Talmud primatista e sottomissione per la riduzione in schiavitù di tutti i popoli del mondo! COMMENTO PUBBLICATO IN https://youtu.be/yGs9gEoeTLw CHE SE NON VIENE APPROVATO? DIRà SEMPRE: "Nessun commento da visualizzare
CHE se poi, i preti del Vaticano: "AleteiaIT" IN https://youtu.be/yGs9gEoeTLw non pubblicano i miei commenti perché hanno paura di morire? poi, loro hanno tutta la mia comprensione!

è la LEGA ARABA sharia che sta integrando noi! ] [ Muslim rape slavery comes to Canada. A 33-year-old Muslim migrant to Canada, Walid Mustafa Chalhoub, has been convicted of 24 charges of sexual assault and extortion against ten teenaged girls in Montreal. He pled guilty yesterday, part-way through his trial. Chalhoub would find teenaged white girls, get them drunk and high, have sex with them and film it. Then he'd threaten to expose them, unless they paid him money, or had more sex with him. One 16-year-old victim testified: "He said he could set my house on fire, to think of my family, that he was part of the Mafia.” Chalhoub raped more women than Paul Bernardo did. Convicted, 11 year sentence. But of course, under our laws, he’ll be out on day parole in less than two years. This is Rotherham style rape slavery, and it's now in Canada. Did you hear about it in the news? On the CBC’s National? On CTV? The Globe and Mail, the National Post, the Toronto Star? This is the most shocking crime I have read about in Canada in a year. And yet there’s a media blackout about it. And 50,000 more Syrian migrants are being fast-tracked into Canada, without a single question about their views of women, or infidels, or violence or sharia law. Source: Rebel Media
========================
Netanyahu Blasts Swedish Envoy for ‘Outrageous, Immoral and Stupid’ Attack on Israel, “It’s outrageous, it’s immoral and it’s stupid,” Netanyahu stated candidly regarding the Swedish foreign minister’s latest diplomatic attack on the Jewish state. Israel said Wednesday that Sweden’s foreign minister is “not welcome” in Israel after she called for an investigation into the deaths of Palestinians involved in a four-month spate of deadly terror attacks on Israeli civilians and soldiers. Foreign Ministry spokesman Emmanuel Nahshon said that “given the incendiary and aggressive nature” of Margot Wallstrom’s comments, “we have made it clear that she is not welcome in Israel.” He did not elaborate. Sweden’s ambassador was summoned Wednesday and reprimanded in protest over Wallstrom’s remarks, Nahshon added. The summons, he said, showed “the anger of the government and the people in Israel” over Wallstrom’s “twisted” view of reality in Israel that is “biased and even hostile” against Israel.
“Wallstrom’s remarks show that she doesn’t understand what is taking place in our region and is apparently unaware of the harsh situation where Israelis are exposed to the perpetual dangers of murderous terror attacks,” Nahshon said. Near-daily Palestinian attacks on Israeli civilians and soldiers have killed 27 people and wounded dozens in stabbings, shootings and other assaults since mid-September. On Tuesday, Wallstrom called for an investigation into allegations that Israeli forces have carried out “extrajudicial killings” in clashes with Palestinians. “It is vital that there are thorough, credible investigations into these deaths in order to clarify and bring about possible accountability,” Wallstrom told lawmakers. Emmanuel Nahshon Israeli Foreign Ministry Spokesman Emmanuel Nahshon. (Twitter) In his annual address to foreign media in Jerusalem Thursday evening, Prime Minister Benjamin Netanyahu described Wallstrom’s comments as “absurd” and “unjust.” He asked rhetorically whether she would ask for the same of French or American forces who shot dead would-be stabbers. “It’s outrageous, it’s immoral and it’s stupid,” he declared. Sweden’s relations with Israel have been strained since the Social Democratic-led government in 2014 recognized Palestinian statehood, and Wallstrom’s comments on the Israeli-Palestinian conflict have elicited angry responses from Israeli officials. Swedish opposition lawmaker Jan Bjorklund of the Liberal Party accused the government of shifting the country’s Middle East policy so that it’s perceived to be “siding much more unilaterally with the Palestinian party.” As foreign minister, Wallstrom has been accused of being too blunt and undiplomatic in her public comments. This is not the first time Wallstrom has accused Israel of extrajudicial executions of Palestinians. Likewise, Sweden’s Prime Minister Stefan Lofven claimed that Palestinian stabbing attacks do not constitute “terrorism.” Earlier this week, she appeared to step on toes in her own government when she proposed at a domestic security conference that Sweden should re-introduce conscription, but in a gender-balanced form, an issue that’s outside her remit. By: AP and United with Israel Staff
========================
se, gli attentati dei palestinesi non sono terrorismo, poi, proprio la Svezia ha ucciso milioni di martiri cristiani, negli ultimi 25 anni, tutti uccisi dalla Sharia NAZISMO, perché, MARTIRI INNOCENTI sono soltanto stati colpevoli di essere cristiani! La Svezia è diventata una minaccia per la sopravvivenza della democrazia nel mondo! ] [ Netanyahu Blasts svedese inviato per attacco 'Outrageous, immorale e stupido' a Israele, "E 'scandaloso, è immorale e che è stupido," Netanyahu ha dichiarato candidamente riguardo ultimo attacco diplomatico del ministro degli Esteri svedese sullo stato ebraico. Israele ha detto Mercoledì che il ministro degli esteri svedese è "non ammessi" in Israele dopo aver chiesto un'indagine sulla morte di palestinesi coinvolti in un quattro mesi un'ondata di attacchi terroristici mortali contro i civili e soldati israeliani. Il portavoce del ministero degli Esteri Emmanuel Nacason ha detto che "data la natura incendiaria e aggressiva" di Margot Wallström, commenta: "abbiamo messo in chiaro che lei non è il benvenuto in Israele." Lui non ha elaborato. L'ambasciatore di Svezia è stato convocato Mercoledì e rimproverato per protestare contro osservazioni Wallström, Nahshon aggiunto. La citazione, ha detto, hanno mostrato "la rabbia del governo e del popolo in Israele" sopra la vista di Wallstrom "contorto" della realtà in Israele che è "parziale e persino ostile" contro Israele. "Le osservazioni di Wallström dimostrano che lei non capisce ciò che sta avvenendo nella nostra regione ed è apparentemente ignaro della situazione dura in cui gli israeliani sono esposti ai pericoli perpetui attacchi terroristici omicidi", ha detto Nahshon. Vicino-quotidiani attacchi palestinesi contro civili e soldati israeliani hanno ucciso 27 persone e il ferimento di decine di accoltellamenti, sparatorie e altri assalti da metà settembre. Martedì scorso, Wallstrom ha chiesto un'inchiesta sulle accuse che le forze israeliane hanno svolte "esecuzioni extragiudiziali" negli scontri con i palestinesi. "E 'vitale che ci sono approfondite, indagini credibili in queste morti, al fine di chiarire e portare possibile responsabilità", ha detto Wallstrom legislatori. Emmanuel Nahshon israeliano del ministero degli Esteri portavoce Emmanuel Nahshon. (Twitter) Nel suo discorso annuale i media stranieri a Gerusalemme Giovedi sera, il primo ministro Benjamin Netanyahu ha descritto i commenti di Wallström come "assurde" e "ingiusta". Ha chiesto retoricamente se lei avrebbe chiesto per lo stesso delle forze francesi o americani che hanno sparato morto avrebbe stabbers -be. "E 'scandaloso, è immorale e che è stupido", ha dichiarato. Le relazioni della Svezia con Israele sono state tese da quando il governo socialdemocratico guidato nel 2014 ha riconosciuto uno stato palestinese, e commenti di Wallström sul conflitto israelo-palestinese hanno suscitato reazioni di rabbia da funzionari israeliani. Svedese deputato opposizione Jan Bjorklund del partito liberale ha accusato il governo di spostare politica mediorientale del paese in modo che sia percepito come "raccordo molto più unilateralmente con il partito palestinese." Come ministro degli Esteri, Wallstrom è stato accusato di essere troppo brusco e poco diplomatico nei suoi commenti pubblici. Questa non è la prima volta Wallstrom ha accusato Israele di esecuzioni extragiudiziali di palestinesi. Allo stesso modo, lo svedese il primo ministro Stefan Löfven ha affermato che gli attacchi lancinanti palestinesi non costituiscono "terrorismo". All'inizio di questa settimana, è apparsa a pestare i piedi nel suo stesso governo quando ha proposto una conferenza sulla sicurezza nazionale che la Svezia dovrebbe reintrodurre la coscrizione, ma in una forma di genere equilibrata, una questione che è fuori del suo mandato. Da: AP e Stati con Israele Personale
=============================
Aide to Senior Palestinian Official Arrested on Charges of Spying for Israel Saeb Erekat. The PA claims it has exposed an Israeli spy working as an aide to PLO Sec-Gen. Saeb Erekat. ISIS Slaughters Scores in Syrian Offensive. Reporters Without Borders secretary general Christophe Deloire. (AP/Bilal Hussein) Reporters Without Borders Condemns Hamas for Torture of Gaza Journalist. Iran's President Hassan RouhaniIran Celebrates Lifting of Sanctions. Benjamin Netanyahu Israel Expresses Fear, Vows to Monitor Iranian Violations of Nuclear Deal. Manfred Mann Opinion: Manfred Mann’s Mistake. Netanyahu IDF. Netanyahu Writes Final Letters of Torah Scroll in Memory of IDF soldiers. John Kerry nuclear dealUS, European Union Lift Sanctions Against Iran in Wake of Nuclear Deal. Mohamad Javad ZarifIran Nuclear Deal Starts Today as US and Europe Remove Sanctions. Swedish FM Margot WallstromAnti-Israel Swedish Foreign Minister Caught in Corruption Scandal
http://unitedwithisrael.org/israel-officially-rebukes-sweden-over-foreign-ministers-offensive-remarks
====================
Terrorists Enjoy Re-enacting the Gruesome Details of Fogel Family Massacre. SOLTANTO LA LEGA ARABA è IL RESPONSABILE DELLA SUA RELIGIONE CORRoTTA DI ASSASSINI STUPRATORI, PERCHé LORO SONO I NAZISTI DELLA SHARIA! quindi, NON FARE IL GENOCIDIO DELLA LEGA ARABA OGGI? COSTERà LA DISTRUZIONE DI OGNI DIRITTO UMANO domani in tutto il mondo.. ED IN EFFETTI GLI ISLAMICI POI, NON SONO COSì MALE, SE I I FARISEI ENLIGHTENED BANCHE CENTRALI LORO SONO I SATANISTI MASSONI! ] [ The brutal killers of the Fogel family were taken to the scene of the horrific attack to re-enact the murders. They took great pleasure in describing every last detail. In March 2011, Udi and Ruth Fogel were savagely murdered alongside 3 of their young children. IDF soldiers returned to the Fogel home with the murderers, who re-enacted their brutality with sheer enjoyment, taking great pleasure in revealing all of the gruesome details. The terrorists described with glee how they heard a baby girl crying just as they were leaving, and went back inside to slit her throat – to make sure that not one Jew was left alive. Yet the world views Israeli soldiers as the aggressors, and Palestinian murderers as innocent victims. This video is too powerful to miss…
http://unitedwithisrael.org/watch-terrorists-enjoy-re-enacting-the-gruesome-details-of-fogel-family-massacre/
Esercito di Assad libera villaggio dal Daesh dove i terroristi avevano compiuto un eccidio. OVVIAMENTE, LA LEGA ARABA NON è IL RESPONSABILE DI QUESTO ORRORE ISLAMICO SHARIA REGIME UMMAH MECCA CAABA, TEOLOGIA DEL GENOCIDIO E DELLA SOSTITUZIONE! COME SE ISIS NON ABBIA LA STESSA IDEOLOGIA DEI WAHHABITI! 17.01.2016. I fondamentalisti, secondo il governatore della provincia di Deir ez-Zor Mohammad Qaddur al-Ajnyyja, sono fuggiti nelle regioni limitrofe. Le vittime dei massacri dei terroristi sono state circa 280 persone. Il governatore della provincia di Deir ez-Zor Mohammad Qaddur al-Ajnyyja ha riferito all'agenzia Sputnik che un gruppo di terroristi del Daesh (ISIS) è fuggito dal villaggio di al-Bagilya nelle regioni limitrofe dopo aver ucciso 280 persone a seguito dell'offensiva dell'esercito governativo siriano per liberare il centro. "I terroristi erano entrati nel villaggio di al-Bagilya situato sulle rive dell'Eufrate, ad ovest della città di Deir ez-Zor, e massacrato intere famiglie per il fatto che l'esercito stesse avanzando verso questo centro per liberare la popolazione. Ci sono stati cruenti scontri con i combattenti del Daesh, i quali hanno subito pesanti perdite, alcuni sono riusciti a fuggire verso le regioni limitrofe sotto il controllo dei jihadisti," — ha detto il governatore all'agenzia. Secondo le fonti di "Sputnik", i terroristi sono riusciti ad entrare nel centro grazie all'azione di 30 kamikaze. Inoltre una fonte ha riferito che tra le vittime dell'attacco figurano 20 uomini di un gruppo di volontari filo-Assad, così come le loro mogli e figli: http://it.sputniknews.com/mondo/20160117/1903726/Siria-Crimini-Jihad-Terrorismo.html#ixzz3xVNc0weD
QUESTA è UNA EUROPA DI COMUNISTI SODOMA: RELATIVISTI EVOLUZIONISTI SENZA FONDAMENTO SCIENTIFICO, CHE HANNO ROVINATO LA CIVILTà E SRADICATO LA SPERANZA! "Cancelliere austriaco: "se l'Unione Europea non è capace di difendere le frontiere esterne, il futuro di Schengen sarà messo in discussione." La condanna della politica delle "porte aperte"."
: http://it.sputniknews.com/politica/20160117/1903816/Pushkov-Russia-Schengen-UE-Immigrazione-Profughi.html#ixzz3xVVAk0WE
Benjamin Netanyahu ] VOGLIONO far fare lo scudo spaziale atomico ai RUSSI: per difendersi dagli asteroidi, hanno portato IRAN a DIVENTARE una SUPER Potenza, e te lo dico io: i tuoi sauditi di merda? io li ho condannati a morte! [ I SACERDOTI DI SATANA della CIA? NON HANNO LA POSSIBILITà DI POTERMI DISUBBIDIRE! ... ed io non farò il Regno delle 12 TRIBù di ISRAELE, con il consenso degli ebrei, no, ma io li costringerò, io farò il Regno di ISRAELE contro la loro malvagità lobbistico mafiosa massonica usurocratica mondiale!
Benjamin Netanyahu ] le motivazioni politiche sono queste: 1. non possono fare nel NWO: il regno di Satana a motivo del mio ministero, 2. e non riuscirebbero mai a fare il Regno di Satana con gli ebrei nel NWO, perché la loro ebraicità li rende incompatibili! ] QUINDI [ 1. RIPRENDERANNO il Regno di Satana tra 100 anni, 2, ecco perché, noi stiamo andando a realizzare il massacro di tutti i sunniti, cioè se loro continuano a resistere a me: a non corrispondere alle mie esigenze! è anche nell'interesse, dei sacerdoti di Satana il voler espellere gli ebrei dall'Occidente! QUINDI I PROSSIMI 100 ANNI APPARTENGONO A ME!
==================
"Hitler non voleva sterminio ebrei", 22 ott 2015 - Bufera su Benyamin Netanyahu: in un discorso al Congresso mondiale sionista ha addossato la responsabilità della Shoah ai palestinesi. 1. E QUESTA è LA PARTE PIù piccola della verità: genocidio è sempre una responsabilità islamica, loro sono geneticamente portati al genocidio, e quale, identità di schiavi dhimmi sono stati portati a sopravvivere nella sharia? 2. Hitler aveva disperato bisogno di avere come suoi alleati le comunità ebraiche mondiali, in particolare la collaborazione del loro monopolio bancario azionario e commerciale! MA AVENDO PRESO ATTO DELLA LORO IRRIDUCIBILE OPPOSIZIONE, perché gli ebrei non volevano vedere scalfito il loro monopolio economico, finanziario e commerciale, poi, Hitler fu costretto e spinto a portare all'estremizzazione la sua ideologia! IL PROBLEMA è CHE GLI EBREI FARISEI ENLIGHTENED SONO UNA MINORANZA, MA, LORO CONTROLLANO IL MONDO E NON SOLTANTO GLI EBREI! Soffocare gli ebrei (ORMAI DIVENTATI OPPOSITORI )e incamerare le loro ricchezze fu una necessità di trovare finanziamenti in una economia di guerra, ovviamente, dal punto di vista della sua ideologia criminale.. MA IO MI CHIEDO: QUALE IDEOLOGIA NON è CRIMINALE?
======================
Benjamin Netanyahu ] forse la CIA ti lancerà una atomica fingendo che sia iraniana? non lo so! ma, gli iraniani non lo faranno mai, anche perché questa diventerebbe una offesa tradimento contro i russi che sono i garanti di questo nucleare che loro hanno ricevuto! CERCA DI DIVENTARE ANCHE TU AMICO DEGLI IRANIANI!
Benjamin Netanyahu ] QUI STANNO CAMBIANDO COSì TANTE COSE E COSì TANTO RAPIDAMENTE CHE SOLTANTO pochi mesi FA, sarebbero sembrate realtà impossibili e di fantascienza! QUINDI ANCHE NOI DOBBIAMO CAMBIARE LE NOSTRE STRUTTURE MENTALI E I NOSTRE STEREOTIPI DI RAGIONAMENTO!
Benjamin Netanyahu ] E se gli USA hanno mandato intenzionalmente i loro militari perché diventassero prigionieri degli iraniani? i sauditi sono già morti e non se ne sono accorti ancora!
=========================
    16:31 Basse tasse e poca burocrazia: per imprenditori italiani investire in Russia è “ideale”
    15:43 Donbass, DNR: vicino Mariupol avvistati 2 battaglioni mercenari di Kiev
    15:03 Mosca protesta ufficialmente per profanazione di un monumento sovietico in Polonia
    14:10 Verso il baratro il settore turistico della Turchia
    13:30 In attesa del petrolio dell'Iran: Teheran non ha più le sanzioni dell'Occidente
: http://it.sputniknews.com/mondo/20160117/1905909/Russia-Varsavia-Szczecin-Urss-Vandalismo.html#ixzz3xW7unIXG
questa storia che in Europa dell'EST stanno diventando i nazisti, e questo odio che USA e Bildenberg stanno facendo entrare in Europa, per farla sanguinare e lacerare? è qualcosa di inquietante! ] [ Mosca protesta ufficialmente per profanazione di un monumento sovietico in Polonia 17.01.2016( Mosca esige da Varsavia il ritrovamento e la condanna dei responsabili della profanazione di un monumento dedicato ai soldati sovietici a Szczecin, nonché chiede il ripristino dell'aspetto originario del monumento, dichiara il ministero degli Esteri russo: http://it.sputniknews.com/mondo/20160117/1905909/Russia-Varsavia-Szczecin-Urss-Vandalismo.html#ixzz3xW8eKcvW
ma SE QUESTA GENTAGLIA ALLEVATA DALLA MERKEL (ANTICRISTO EUROPEO) VOGLIONO FARE LA GUERRA CONTRO LA RUSSIA? POI, LA NATO E NOI COSA CENTRIAMO?  17.01.2016 “La Polonia sta facendo impazzire le autorità UE”Il governo polacco ha iniziato a preoccupare i burocrati di Bruxelles subito dopo la vittoria alle elezioni. Le leggi adottate sono scandalose e vergognose. E' sorprendente perché la UE non abbia prestato attenzione in precedenza allo stato d'animo del Paese, scrive “Business Insider”: http://it.sputniknews.com/mondo/#ixzz3xWDaVrUJ
ANCHE ERDOGAN HA MANDATO I SUOI MERCENARI! QUESTO INSULTO AI VALORI EUROPEI? SARà LAVATO CON IL SANGUE DELLA MERKEL! ] [ Donbass, DNR: vicino Mariupol avvistati 2 battaglioni mercenari di Kiev ] 17.01.2016 URL abbreviato 132909 [ I combattenti, secondo l'intelligence della Repubblica Popolare di Donetsk (DNR), provenienti da Polonia, Georgia e Paesi arabi, sono pronti a spostarsi nella zona di Shirokino per compiere provocazioni, ha dichiarato il vice comandante delle milizie di Donetsk Eduard Basurin. Le unità di ricognizione dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk hanno rivelato a Mariupol la presenza di 2 battaglioni di foreign fighters, provenienti anche dai Paesi arabi, che sono pronti a muoversi nei pressi di Shirokino per compiere provocazioni, ha detto ai giornalisti il vice comandante dello stato maggiore delle milizie DNR Eduard Basurin. "Al momento alla periferia di Mariupol si trovano 2 battaglioni di combattenti stranieri provenienti da Polonia, Georgia e Paesi arabi, che sono pronti a dirigersi nei pressi di Shirokino per provocazioni," — ha detto Eduard Basurin.
Ha aggiunto che l'intelligence di Donetsk continua a registrare episodi di trasferimento di armi e di uomini delle forze di sicurezza ucraine "per preparare un'offensiva in direzione di Mariupol."
Correlati:
Donbass, abitanti denunciano all'OSCE le perquisizioni illegali dei paramilitari di Kiev
Nel Donbass sofferenza senza fine: la storia di Anna Tuv
Nel frattempo nel Donbass la guerra continua
Comandante filorusso e ispettori OSCE sotto il fuoco dei cecchini nel Donbass
Donbass, Ucraina continua a dislocare armi lungo la linea di separazione
Donbass, filorussi denunciano bombardamenti forze ucraine a Donetsk e Spartak: http://it.sputniknews.com/mondo/20160117/1906034/Ucraina-Foreignfighetrs-Basurin-Shirokino.html#ixzz3xWEp4Xq7
KIEV sta facendo questa guerra in Donbass soltanto perché la CIA la ha pagata, e se sfonderanno in Donbass? poi bombarderanno la CRIMEA!
================================
L'AUTO-SUICIDIO DELL'OCCIDENTE MASSONICO HA DUE OBIETTIVI, OTTENERE IL GENOCIDIO DEI CRISTIANI EUROPEI, E POI, OTTENERE IL GENOCIDIO DI TUTTI I MUSULMANI DEL MONDO! CIA E ARABIA SAUDITA HANNO FATTO QUESTO COMPLOTTTO! L'impotenza della polizia tedesca di fronte ai migranti è “l'assurdo liberale”. 17.01.2016 URL abbreviato 06000 Il politico russo Alexey Pushkov ha commentato le denunce della polizia tedesca, che sostiene di evitare gli arresti dei migranti e dei profughi in quanto teme di essere accusata di razzismo e violenza. Il presidente della commissione Esteri della Duma Alexey Pushkov ha definito come un "assurdo liberale" l'impotenza della polizia tedesca, che ha denunciato l'impossibilità di arrestare gli immigrati per evitare di essere accusata di razzismo. "L'assurdo liberale: la polizia tedesca si lamenta che non riesce a effettuare arresti tra i "profughi", senza il rischio di essere accusata di razzismo e violenza." In precedenza, in un'intervista al quotidiano "Bild", un poliziotto tedesco aveva affermato che alle forze dell'ordine era stato ordinato di evitare l'arresto di profughi.
Nella notte di Capodanno a Colonia erano state compiute molte aggressioni contro le donne da parte dei migranti e dei profughi. Attualmente la polizia di Colonia ha ricevuto più di 700 denunce dalle donne vittime di molestie sessuali, inoltre sono state rilevate molte segnalazioni su scippi. Secondo le testimonianze raccolte, gli aggressori erano giovani di aspetto nordafricano e mediorientale.
Dopo gli avvenimenti a Colonia l'Europa non è più la stessa
Mosca ironizza sulla “libertà di opinione” in Europa per silenzio e repressione a Colonia
Gli aggressori di Colonia hanno detto di essere stati invitati dalla Merkel
“Asylantenfrei”, il bar vietato agli immigrati in Austria
In Finlandia in forte crescita il numero dei reati sessuali dei migranti contro le donne
Svezia, per non creare problemi a governo censurati da stampa crimini sessuali immigrati
É possibile l’integrazione nel multiculturalismo?
http://it.sputniknews.com/mondo/20160117/1906375/Pushkov-Razzismo-Violenza-Clandestini-Buonismo-Germania.html#ixzz3xWG5OWKN
COME FACCIAMO NOI A FARE INTEGRAZIONE, SE NOI NON SAPPIAMO CHI SIAMO, E SE NON ABBIAMO ANCORA DECISO COSA VOGLIAMO ESSERE? A CHE TITOLO CI PRESENTIAMO AI MIGRANTI? MANDIAMO LORO GENDER LUXURIA! NOI SIAMO IL RELATIVISMO! E SENZA POSSIBILITà DI INTEGRAZIONE? TUTTI QUESTI MIGRANTI SONO UNA INVASIONE MILITARE, DELLA LEGA ARABA SHARIA, SENZA RECIPROCITà, IL NAZISMO ALLAH AKBAR MORTE A TUTTI GLI INFEDELI DHIMMI! Il 17 gennaio è la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, un’occasione in più per riflettere sulla prova che ha di fronte a sé l’Europa, l’Italia e il mondo intero: http://it.sputniknews.com/mondo/20160117/1904375/migranti-profughi-rifugiati-integrazione-multiculturalismo-aggressione-colonia.html#ixzz3xWNsTJbL
IL NOSTRO PADRONE è SPA NATO CIA? è ROTHSCHILD, SPA BANCHE CENTRALI, E NOI POSSIAMO MORIRE SOLTANTO PER FARE LA SUA GUERRA, e PER CONQUISTARE IL MONDO IN NOME DI SATANA e Bildenberg Veltroni D'Alema: traditori massoni di merda!
===============
USA è 666 legione della FED ] veniano ad attingere alla esperienza: quando quì nel server di youtube, mi hanno fatto delle ingiustizie, cattiverie insulti, intrusioni abusi? POI SE NE SONO DOVUTI PENTIRE: A LACRIME DI SANGUE! e quanti sono morti nel regno di Satana Gufo NWO per avermi fatto perforare torace e cuore con uno spillone: dalla magia nera voodoo? NELLA CIA HANNO PORTATO IL CONTEGGIO DEI CADAVERI! poi, nel NWO hanno capito che la migliore strategia per loro era quella di non dovermi affrontare! lol. SI MA NON MI POSSONO IMPEDIRE DI ANDARLI A TROVARE, SE DECIDESSI DI FARLO!
ALLAH è un saudita IMPIEGATO TOPO che lavora nella SPA FED, il suo lavoro è lavare le latrine! Saudita FED Abdullah takfiro Abdul Aziz Al-QAEDA Saud ISIS SHARIA [ AVE SATANA ] Arabia Saudita Abdullah binLADEN Abdul Aziz Al-NURSA Saud sharia TAKFIRO ] non sei andato anche tu dal GUFO a fare il giuramento satanico: "noi siamo una legione, noi non dimentichiamo, noi non perdoniamo!" NON AVERE PAURA CUCCIOLO, IO NON SONO UN SATANISTA CHE NON TI PUò PERDONARE!
SENTITE FED CONDOGLIANZE SPA ] questi farisei sono i più grandi carnefici della storia del genere umano! E SE OBAMA è UN GENDER CHE LO HA PRESO DA BUSH NEL SUO SODOMA? poi, lui questo, LUI LO DOVREBBE SAPERE!
===============
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd è re dell'Arabia Saudita ] come, perché i satanisti della CIA non hanno mai pensato di uccidermi? MA è QUELLO CHE IO HO LORO CONSIGLIATO SEMPRE DI FARE! Soltanto che, secondo la loro teologia satanica, io mi dovrei trasformare in una specie di fantasma assassino per i prossimi 50 anni! MA SECONDO LA MIA TEOLOGIA LA SITUAZIONE POTREBBE ANCHE ESSERE PEGGIORE, PERCHé, FARISEI ENLIGHTENED talmud kabbalah SpA Banche CENTRALI NWO Bildenberg Massimo D'Alema, loro NON SONO RIUSCITI AD UCCIDERE GESù DI BETLEMME, E FIGURATI SE POSSONO UCCIDERE LA METAFISICA LAICA RAZIONALE DI UNIUS REI! ... è chiaro, poi, dovranno dire addio per sempre al loro regno di satana che è stato profetizzato per la fine del mondo!
=======================
la FED SPA FMI NWO ] [ ha politicamente castrato tutti gli Stati e i Governi del mondo, ad eccezione di Iran e Corea del Nord, ovviamente, ecco perché, oggi è diventato di moda essere GENDER SODOMA: un grande successo inculation corporation, in tutto il mondo!

ma, chi è stato quello che, ha messo le stelle della Madonna Immacolata sulla Bandiera Europea? non sapeva lui che, la Merkel è l'Anticristo Massone: di Gezabele second in UK? ED ADESSO PER COLPA SUA? NOI ABBIAMO una madonna gender sodomizzata di satana, senza sovranità monetaria, una specie di nazisti pravy sector regime Bildenberg! DITEMI VOI COME è POSSIBILE IMPEDIRE IL PIù GRANDE MASSACRO DI ESSERI UMANI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO: ADESSO? E ALLORA COME è POSSIBILE?

Benjamin Netanyahu ] "minimizzare il danno, e massimizzare il profitto": Dio nostro Holy JHWH è come te: questo è un vostro complotto contro di me?! VOI LASCIATE CHE SIA IO AD OTTENERE IL VOSTRO RISULTATO, con la minore perdita di vite umane che è possibile!
======================
all'INFERNO tutti vanno dicendo: "Ucraina Petro Poroshenko nelle prossime ore presenterà il suo piano per una soluzione pacifica della situazione nella parte orientale del paese." e continuano "si tutte le truppe mercenarie di Erdogan e della NATO!"
#ERDOGAN, tu non temere il primo tuo islamico che, io prendo nel Donbass? te lo rispedisco in Turchia, sopra un missile alato; e quando arriverà da te? lui canterà: "ALLAH AKBAR SHARIA"
==================
ALL'INFERNO c'è un altro aneddoto che fa divertire tutte le anime maledette dei farisei: loro vanno dicendo: "gli sforzi di Kiev per garantire il primato del diritto e la sicurezza dei propri cittadini: sono stati così intensi, che sono uscite anche le emorroidi alla CIA"
SPA FED is maçonnerie ordre fraternel SATANA ] from SpA FED Rothschild corporations Bildenberg regime? hanno fatto un corso accelerato a tutte le streghe della CIA su come si possono fare le SEGHE e i POMPINI ai CAVALLI! poi, Bush va in giro per il mondo a vendere i filmini pornografici!
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd è re dell'Arabia Saudita ] TU hai ragione quando dici, che, la tua galassia jihadista ISIS sharia allah akbar morte a tutti gli infedeli, è da preferire al Nuovo Ordine Mondiale di: SpA Bush Obama, GENDER il Gufo Baal MARDUk, al Bohemian Grove, dove: JaBullOn Bildenberg è anche dio in VATICANO! [ ma, io non sono nella condizione di scegliere tra te e lui, PERCHé IO VI POSSO UCCIDERE ENTRAMBI!
=================
NON DOBBIAMO DARE PER SCONTATO CIRCA L'AUTORE DI QUESTO ATTENTATO, FINCHé NON SARà PRESO IL COLPEVOLE, ANCHE PERCHé IL GRANDE FRATELLO NWO 666 OCI SHARIA CIA? LUI SA TUTTO! Imbrattato ingresso Chiesa Dormizione a Gerusalemme, Scritte minacciose, polizia apre indagine http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/01/17/-mo-imbrattato-ingresso-chiesa-dormizione-gerusalemme-_80445b16-08b0-4c7a-8225-7bb6cade8232.html
=================
perché una sola Nazione USA SpA FED di satanisti: adoratori del Gufo, deve avere il monopolio della Finanza Mondiale? Questo è contro il diritto internazionale! QUESTO è PEGGIO DEL NAZISMO, ED è PEGGIO DELL'ISLAM! WASHINGTON, 17 GEN - Gli Usa hanno imposto nuove sanzioni legate al programma iraniano per i missili balistici. Lo rende noto il Dipartimento del Tesoro americano. Nella lista nera sono finiti cinque cittadini iraniani e una rete di imprese basate negli Emirati Arabi e in Cina.
=======================
QUESTA è LA DIMOSTRAZIONE DI COME è INDISPENSABILE FARE IL GENOCIDIO DELLA LEGA ARABA! GLI ISLAMICI SACRIFICANO ANCHE LA LORO VITA, PUR DI SALVARE IL LORO SATANISMO RELIGIOSO DOGMATICO: IL LORO CERVELLO è CONTROLLATO DA FORZE DEMONIACHE: ED IO NON SONO MAI RIUSCITO A FAR CAPIRE IL MARTIRIO DEI CRISTIANI NELLA LEGA ARABA A NESSUN MUSULMANO NELLA MIA VITA! SE NON DISTRUGGIAMO LA LEGA ARABA SHARIA? QUANDO I NOSTRI MUSULMANI PRETENDERANNO LA SHARIA IN EUROPA? CI SOFFOCHERANNO! 17 GEN - La vignetta pubblicata da Charlie Hebdo su Aylan Kurdi, il bimbo morto in un naufragio le cui immagini su una spiaggia turca hanno scioccato il mondo, "è inumana e immorale", tuona il padre del piccolo, Abdullah Kurdi. "Oggi sono più triste di quando ho perso lui e la mia famiglia", dice citato dai media curdi. Il genitore paragona la vignetta del magazine satirico all'atto dei "terroristi e criminali di guerra che uccidono persone innocenti e le costringono a lasciare il proprio Paese". Nella vignetta, del direttore di Charlie Hebdo, si vede un migrante, con la faccia da maiale, che rincorre una ragazza. Sotto, c'e' scritto: "Cosa sarebbe diventato il piccolo Aylan se fosse cresciuto? Molestatore di sederi in Germania".
=========================
QUESTI DOGMATICI HANNO AVUTO BISOGNO DI UNA FATWA SAUDITA, PER AVERE IL PERMESSO DI USARE LA CARTA IGIENICA! ISIS E SAUDITI? SONO WAHHABITI ENTRAMBI! 17 GEN - "Almeno 150 persone sono state decapitate ieri dall'Isis nel massacro di Dayr az Zor, incluse decine di donne e bambini": lo riferiscono attivisti locali citati dai media curdi. I jihadisti hanno fatto strage "in due sobborghi controllati dal regime siriano a Dayr az Zor, Ayash and Begayliya". "Li hanno uccisi casa per casa", continuano gli attivisti. Damasco parla di almeno 300 uccisi, mentre l'Osservatorio siriano per i diritti umani (Ondus) riferisce di 400 persone sequestrate.
==========================
SENZA QUESTI INTROITI ORGANIZZATI TRA CIA E OCI? LA GALASSIA JIAHDISTA SAREBBE COSTATA TROPPO ALLE FINANZE TURCHE E SAUDITE! LONDRA, 17 GEN - L'anno scorso i trafficanti di essere umani hanno intascato tra i tre e i sei miliardi di dollari (2,7-5,5 miliardi di euro) per far arrivare oltre un milione di profughi in Europa. Lo ha detto il capo dell'Europol, Rob Wainwright, al britannico Independent on Sunday. Si calcola che ogni migrante abbia pagato una cifra compresa tra i tre e i 6.000 dollari per compiere il viaggio della fortuna e fuggire da guerra e povertà. Il traffico di esseri umani è così diventata la "Champions League" della criminalità europea.
============================
COME VOI POTETE PENSARE DI OTTENERE LA RECIPROCITà CON LA LEGA ARABA SHARIA? FATELI RAGIONARE CON LE BOMBE: NON LASCIATE IN PIEDI UNA SOLA MOSCHEA IN TUTTO IL MONDO!  MOSCA, 17 GEN DISTRUGGETE QUESTE GEOPOLITICA RELIGIONE SHARIA DEL DEMONIO ALLAH! La moglie ucraina e il figlio di 9 anni del proprietario italiano del Cappuccino Café di Ouagadougou sono morti. Lo ha annunciato il ministero degli Esteri di Kiev, precisando che tra le vittime figurano anche la madre e la sorella ucraine della moglie di Gaetano Santomenna.
===================
Benjamin Netanyahu ] ma, GLI USA hanno richiesto, anche, la liberazione delle spie del MOSSAD, che Erdogan il ruffiano infame ha tradito? SONO STATI COSì GENEROSI CHE ANCHE LE TUE SPIE POTEVANO ENTRARE NEL SUO CONTO! QUINDI NON è VERO GLI USA SONO I TUOI ALLEATI! Iran: partito aereo con americani liberi, 'Chi voleva è partito'. Rezaian (Wp) ha già lasciato il paese.. MA L'IRAN HA IL PECCATO SATANICO DI ESSERE L'UNICA NAZIONE A CONSERVARE LA SOVRANITà MONETARIA! ALLORA, ANCHE IL MACELLAIO CURA E INGRASSA BENE IL SUO AGNELLO PRIMA DI SCANNARLO.. ma tutto questo IRAN lo sa già, non ha bisogno di me per saperlo!
=====================
Hassan Rohani prevede anche, la visita al Papa IMAM SHARIA in Vaticano: CON CUI PARLERà DI LIBERTà DI RELIGIONE E DI RECIPROCITà. STO PAPA COGLIONE? SORRIDE A TUTTI! E LA COLPA NON è SUA, MA DEL NWO REGIME BILDENBERG, CHE LO HA TRASFORMATO IN UNA TRADIZIONE! TEHERAN, 17 GENNAIO, I rapporti dell'Iran con l'Italia sono sempre stati "amichevoli" e anche in campo economico "non vi sono mai stati ostacoli, tanto più oggi con la caduta delle sanzioni". Lo ha detto il presidente iraniano Hassan Rohani, rispondendo all'ANSA, in conferenza stampa, a una domanda sulla sua visita in Italia il 25 e 26 gennaio. Visita in cui si parlerà di collaborazione e investimenti in "industria, infrastrutture, energia e scienza",
Benjamin Netanyahu ] SE DIO NOSTRO HOLY JHWH, non vorrà distruggere ISRAELE massone Talmud fariseo per la terza volta? e tu sarai ancora vivo per incontrarmi? POI TU NON PERORARE PER QUESTI FARISEI, perché prenderesti su di te tutta la loro maledizione dell'INFERNO! Questi sono maniaci pericolosi, come Paperon De Paperone, che ruberebbe le monetine anche dal cappello di un cieco! ] [ FED PARASSITA FARISEO USURAIO immondo ] se vuoi mangiare? vai a lavorare anche tu!
EIH ISIS SHARIA, QUANTE SCHIAVE SESSUALI, TU HAI INVIATO IN ARABIA SAUDITA QUEST'ANNO? CHISSà SE QUANDO VADO A TROVARE SALMAN, POI TROVO LA MIA SCHIAVA SESSUALE IN CAMERA DI ALBERGO, ANCHE IO? Siria, Strage dell'Isis, il bilancio dei morti sale a 300. Rapiti 400 civili. Osservatorio siriano per i diritti umani: tra i rapiti ci sono molte donne e bambini.
=======================
Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd dell'Arabia Saudita ] MA SE RIMANI CON IL CULO PER TERRA, COME MI AIUTERAI A COSTRUIRE IL TEMPIO EBRAICO NELLA MADIANA? Errori di politica e prezzi del petrolio stanno polverizzando l'Arabia Saudita
Talmud e sharia SONO due idoli, mentre la SpA FED è il loro demonio! i sauditi hanno distrutto e profanato l'ISLAM: lo hanno trasformato in un assassino: Erdogan? li ha seguiti anche lui!
===============
ma se, in ISRAELE RUSSIA e CINA, che io proteggo, loro sono intimiditi da UNIUS REI? come possono essere caduti nel panico più totale i miei nemici dichiarati? ] [ Salmān bin ʿAbd al-ʿAzīz Āl Saʿūd dell'Arabia Saudita ] TU NON PUOI SPERARE PIù NULLA DAGLI USA, PERCHé LORO NON SANNO QUANDO TEMPO IO POSSO CONDERE LORO PRIMA DI FARLI SCHIACCIARE DA UN ASTEROIDE INCANDESCENTE SPUGNOSO, che si porta via, anche, un terzo di tutto il genere umano! SPA FED IS: Islamic Slaughterhouses Christians CIA OCI ONU UE NATO! YES! IMF NWO BILDENBERG IS Dhimmitude Islamic Slaughterhouses Christians! CIA OCI ONU UE NATO sharia! YES! IMF NWO, YES, E SE DOMANI TU TI TROVERAI MORTO ALL'INFERNO? Chi ti assicura che questa notte un mio ministro non ti colpirà a morte?

FARISEI MASSONI SALAFITI ] il Salmo 110, mi ha promesso centinaia di milioni di morti uccisi prematuramente! PERCHé VOLETE STANCARE LA PAZIENZA DI DIO? vogliamo vedere, come nascono all'inferno tutti questi vostri cadaveri NWO sharia? perché, voi che amate satana ed allah voi avete la fede in Dio, al pari degli atei, che fanno finta di non crederlo, perché delitto e furti e marciume di peccati ha riempito, anche, il loro cuore, tanto da creare una nuova scientista religione di ateismo evoluzione di comodo!
FARISEI MASSONI SALAFITI ] voi siete degli abusivi nella Casa del Signore! il Regno è mio, ed io lo rivendico! Chi potrà contenderlo a me? ] 666 Sodom FED Gomorrah SPA? is Talmud agenda x israelis goym!
israelis goym? tutti loro pagano il denaro ad interesse: pari al 270% del suo costo valore, ct:. Scienziato Giacinto Auriti ed anche loro commettono suicidio come tutti i goym per usurocrazia!
israelis goym? CHI HA FATTO PERDERE LORO LE GENEALOGIE PATERNE? non erano diventati i cristiani, eppure voi i farisei, voi avete fatto loro del male lo stesso!
israelis goym? non soltanto voi i FARISEI, voi avevate i rilievi fotografici aerei, ma, i Testimoni di Geova avevano pubblicato tutto, nei più piccoli particolari, in un libro a quattro lingue, eppure, voi avete lasciato lavorare i forni crematoi di Hitler impunemente per più di: 4 anni!
israelis goym? VOI FARISEI, voi avete ordinato a TITO, di fare il genocidio degli istriani di: Udine Gorizia, Dalmazia, Fiume, 200000, persone colpevoli, perché, avevano rischiato la vita con Palatucci, per salvare 200000 ebrei che fuggivano dai balcani!
israelis goym? VOI FARISEI, voi avete ordinato agli israeliani, di restituire i territori conquistati a rischio del loro genocidio, perché voi volevate continuare a rubare il signoraggio bancario a tutti i popoli del mondo! Ecco perché voi avete condannato a morte Israele, anche
israelis goym? VOI FARISEI, avete fatto diventare la LEGA ARABA sharia un gigante cattivo di assassini nazisti salafiti, per far sterminare tutti gli ebrei e tutti i cristiani del mondo!
israelis goym? VOI FARISEI, voi avete pianificato la guerra mondiale terza, quando ancora non era stata combattuta la prima guerra mondiale.. ed è Albert Pike che lo ha detto!
 LUCIFERISMO ILLUMINATI ALBERT PIKE kkk SCRIVE a MAZZINI per 3° GUERRA MONDIALE [ documento 1871 archivi TEMPOLAUS conservato in sede rito scozzese di Washington: CONSULTAZIONE VIETATA, https://youtu.be/i-jJ_HbDkqs DICHIARA I PROGETTI DI ILLUMINATI PER REALIZZARE TRE GUERRE MONDIALI

but, you have responded to a single one, of all my questions, but all the others questions: are not, for you! Islam is the genocide of all peoples .. and no one can live in the UMMA, without being, blackmailed, threatened, raped, killed, kidnapped, raped, etc. ..
YOU EXIT FROM MY PAGE, you SON OF THE DEVIL MUSLIM, serial murderess! you have not answered a single one of my questions, about, human rights! in the name of Jesus get out satanic beast, son of garbage and ignorance! handle your evil life religious brainless criminal, sharia imperialism nazi! I do not have the dhimmi shy, you only have them, you're worse than a fascist Nazi racist .. mentally ill, deranged pedophile .. a murderess, slave trader .. demon go away, in Jesus's name! and do not come back on my page, because all the other Muslims in the world sharia? they are all criminals like you!

Il GIORNALE Magdi C. Allam : " L'Occidente impari dall'Egitto: con l'islam non c'è democrazia "
Ora basta! Dopo la Tunisia, la Libia e il Marocco, gli integralisti e gli estremisti islamici sono al potere anche in Egitto. Lancio una supplica ai giornalisti: non chiamatela più «Primavera araba! Prendete atto che non si è trattato di una rivolta popolare perla libertà e la democrazia, che non è affatto nata dallo slancio spontaneo delle masse e che sarebbe stata successivamente tradita dalla ferocia dell'esercito e dalla spregiudicatezza degli islamici.
E una supplica ai politologi: non perdete altro tempo a fare paragoni con il nostro Risorgimento o il crollo del Muro di Berlino, rassegnatevi al fatto che la nostra Democrazia Cristiana non ha nulla a che fare coni movimenti islamici che fondandosi sui dogmi non interpretabili, assoluti, universali ed eterni del Corano e sul pensiero non criticabile di Maometto sono inequivocabilmente incompatibili conia democrazia sostanziale e con i diritti fondamentali della persona.
E una supplica al Vaticano e alle altre Chiese cristiane: se credete nella verità unica di Gesù smettetela di legittimare l'islam come religione di pari valore e dignità dell'ebraismo e del cristianesimo, mettete al bando la litania delle tre grandi religioni monoteiste, rivelate e abramitiche che pregherebbero lo stesso Dio e amerebbero in ugual modo il prossimo. E una supplica ai politici al governo dell' Occidente: affrancatevi dalla logica del male minore, non scommettete sui Fratelli Musulmani che sono i terroristi islamici taglialingua per liberarvi di Al Qaeda che sono i terroristi islamici taglialingua; non date in pasto alla Turchia di Erdogan e a un nuovo califfato ottomano le sorti dei popoli sulle sponde meridionale e orientale del Mediterraneo, sostenendo che Erdogan che nel 1998 fu arrestato e incarcerato per incitamento all'odio religioso dopo aver letto in pubblico una poesia che recita «i minareti sono le nostre baionette, le cupole sono i nostri elmetti, le moschee sono le nostre caserme», sarebbe laico, democratico e amico dell'Occidente.
Ora basta! Evidentemente la storia non ci ha insegnato nulla, ci siamo rapidamente dimenticati che anche Hitler, Mussolini, Khomeini e i despoti della nostra era contemporanea sono arrivati al potere attraverso il rito delle elezioni, imponendo subito dopo la loro dittatura. Non abbiamo compreso chele elezioni non sostanziano e non esauriscono la democrazia ma sono soltanto uno strumento della democrazia che si prestano ad essere strumentalizzate dai nemici della democrazia per legittimare la dittatura.
Ora basta! Rendiamoci conto che ovunque attorno a noi gli integralisti egli estremisti islamici islamici stanno conquistando il potere: Siria e Yemen stanno per capitolare, la Giordania è a rischio, il Libano è nella morsa del Hezbollah, i Territori palestinesi vivono sotto la scacco di Hamas, l'Arabia Saudita è una teocrazia islamica, l'Iraq è in balia di Al Qaeda, l'Afghanistan assiste al ritorno del potere dei Taliban, il Pakistan nucleare è preda dei fanatici di Allah e l'Iran naziislamico è a un passo dal possesso dell'atomica.
Ma soprattutto rendiamoci conto che nel nostro mondo globalizzato quest'islam integralista ed estremista è già dentro casa nostra. Ora basta! Se proprio a causa della nostra sottomissione al dio denaro e all'ideologia del relativismo non riusciamo a percepire cosa significhi ridursi a schiavi degli adoratori del dio islamico Allah, consideriamo attentamente le conseguenze deleterie che stanno subendo la popolazione cristiana autoctona, Israele e le donne musulmane. La subordinazione della donna come essere inferiore all'uomo è prescritta dal Corano, al pari della discriminazione degli ebrei e dei cristiani di cui si legittima l'uccisione unitamente agli apostati e agli infedeli. E
cco perché I'islam essendo dogmaticamente maschilista, misogino, intollerante e violento, viola i valori non negoziabili della sacralità della vita di tutti, della pari dignità delle persone e della libertà di scelta, risultando incompatibile con la democrazia. Ed ecco perché i musulmani che credono nei valori non negoziabili e anelano alla democrazia si trovano costretti ad affrancarsi dalla prescrizione del Corano e dall'esempio di Maometto. Ora basta, basta, basta!
LIBERO Carlo Panella : " Spiagge separate e legge del taglione. In Egitto gli islamisti sono al 65% e si sente" Peggio di così non poteva andare: non solo e non tanto per la prevista vittoria dei Fratelli Musulmani di Libertà e Giustizia che totalizzano il 36,62% dei voti, ma soprattutto per un inaspettato 24,36% agli integralisti salafiti di AlNur del partito della Costruzione e dello Sviluppo (che vuole spiagge separate, tagliare le mani ai ladri e pure la distruzione dei monumenti dei faraoni), più una serie di partiti minori che portano il totale degli islamisti addirittura al 65%. Questo, solo nelle grandi città del nord, Cairo, Alessandria e Delta del Nilo, in cui maggiore è l’influenza dei partiti laici.
Quando si voterà nelle regioni del sud, èdunque certoche ilquadro saràancorapiù grave. Il secondo dato, indica che la coalizione dei partiti laici, assemblata dal Partito degli Egiziani Liberi del tycoon copto Neguib Sawaris (proprietario in Italia del portale Libero.it) totalizza solo il 13,5% dei suffragi. Disastroso il risultato di al Adl, il partito che segna la continuità col disciolto Pnd di Mubarak, a dimostrazione che i generali egiziani, che continuano a detenere tutto il potere, in continuità sostanziale col regime di cui erano l’asse portante, non hanno nessuna capacità di attirare consensi.
Il farraginoso processo elettorale egiziano con tre turni elettorali distanziati, permetterà di comprendere solo tra mesi quale coalizione governerà il paese, ma alcuni elementi balzano già agli occhi. Il primo è che è bastato un finanziamento di poche decine di milioni di dollari da parte dei settori più retrivi dell’Arabia Saudita e dell’onnipresente emiro del Qatar per permettere agli islamisti oltranzisti di al Nur di conquistarsi un quarto dei suffragi. Voti che non permetteranno ad al Nur di giocare il suo peso nella coalizione di governo, perché la Fratellanza Musulmana ha tutto l’interesse di emarginarlo all’opposizione, ma che comunque avranno un peso specifico enorme.
Il secondo elemento è che il pur scarso risultato dei partiti laici dimostra che comunque un leader illuminato quale è Sawiris, è in grado di costruire nel paese arabo più importante un presidio tutt’altro che disprezzabile di democrazia e di liberalismo, ma che pesa su questo progetto il totale, assoluto disinteresse dell’Europa e degli Usa. A fronte dei milioni di dollari provenienti dai paesi arabi andati agli islamisti (che spesso hanno letteralmente comprato il voto con pane e carne distribuita nei quartieri più miseri), assolutamente nulla, né in termini di finanziamento, né di legittimazione politica è venuto ai liberali egiziani dall’Occidente.
Peggio ancora: da quando è presidente, Barack Obama ha decimato gli aiuti che George W. Bush versava alle organizzazioni politiche liberali egiziane. Il risultato è sconfortante ed è molto più grave in Egitto di quanto non lo sia stato in Tunisia, dove Ennhada, il partito dei Fratelli Musulmani, ha sì conquistato un quarto dei seggi, ma è stata contenuta dall’insie me dei partiti laici che, pur divisi, hanno comunque conquistato nell’insieme la maggioranza assoluta dei seggi.
Un quadro commentato con sconforto dal presidente di Israele Shimon Peres: «Religiosi esaltati, fanatici e violenti cercano di bloccare la primavera araba, e di sventare la realizzazione delle speranze dei giovani; come al solito essi ricorrono all’odio verso Israele come scusa per le loro manchevolezze, come se quanto è accaduto in Tunisia, in Siria, in Libia o nelle Yemen avesse un legame qualsiasi con Israele». L’unica speranza residua è che i trionfatori di questo voto, i Fratelli musulmani, subiscano come è possibile l’egemonia del premier turco Tayyp Erdogan che li ha fortemente esortati nel suo viaggio al Cairo “a costruire uno stato laico e non confessionale”. In caso contrario, la sponda sud del Mediterraneo sarà fonte di tensioni e guerre di portata difficilmente immaginabile.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=42654
Cari amici, non sarete mica di quelli che vanno in giro dicendo "Buon Natale", spero... Non sapete che è proibito? "Peggio che la fornicazione, bere alcool, uccidere qualcuno"? Che ci crediate o meno, che siate cristiani, o ebrei o musulmani o qualcos'altro o non abbiate nessuna religione, mi raccomando, non dite queste paroline, "buon Natale", happy Christmas", "feliz Natividad" eccetera. Voi pensate che sia un semplice atto di cortesia, se ci credete la gioia sincera di un evento religioso, se non ci credete un partecipare benevolmente alla gioia dell'altro, comunque una civile consuetudine di augurare agli altri il bene. E invece no, vi sbagliate, è una bestemmia, uno schifo, un insulto al cielo. Chi lo dice? Un giovane ma dotto e pio dottore della legge islamica, che fa di nome Abu Mussab Wajdi Akkari, un libanese che è tornato all'Islam dalle perversioni dell'influenza occidentale, come spiega qui ( http://islamevents.com/speakers/speaker_detail.php?spid=32 ), insomma un missionario in quel mondo non islamico che molto gentilmente i musulmani chiamano dār alharb ("Dimora della guerra"), comunque una colonna delle Legge. Vi prego, guardatelo in questo breve video ( "Saying Merry Christmas is worst than fornication or killing someone" Islamic scholar ), godetevi la sua saggia eloquenza, solo così potrete capire la misericordia e la tolleranza dell'Islam.
Anche se non siete tanto convinti (colpa vostra, se uno non capisce il teorema di Pitagora o gli insegnamenti dell'Islam vuol dire che non è solo un po' stupido, ma anche ostinato), fate attenzione. Perché a giocare con gli idoli e la magia, tipo "buon Natale", si rischia grosso, almeno nei paesi veramente fedeli. Per esempio possedere dei libri di magia (chessò, le vite dei santi o un manuale di astrologia) in Arabia saudita può costare la vita: è appena accaduto a una signora (che dico, a un'orribile strega) di nome Amina bin Salem Nasser nella città di Qurayat in Arabia Saudita, che è stata giustamente decapitata ( http://elderofziyon.blogspot.com/2011/12/saudiwomanexecutedforwitchcraft.html ), non sappiamo se per aver preparato un minestrone che al marito è sembrato fatto con rospi e sangue mestruale, se per aver fatto visita ai vicini mascherata da Grande Cocomero con una zucca per Halloween, per aver fatto i tarocchi alle amiche o se per aver detto buon Natale a qualcuno che le ha fatto la spia ( http://www.newser.com/story/135321/amnestyinternationalcondemnsbeheadingofwomaninsaudiarabiaaccusedofbeingawitch.html ). Fatto sta che, anche se non credete all'ottimo dottor Abu Mussab Wajdi Akkari, fate attenzione, questi sono giorni pericolosi, volete dire a qualcuno "buon nome", augurandogli di avere buona fama, o "buon Napoli", augurandogli il successo della sua squadra di calcio, fate a tempo a pronunciare due o tre sillabe, e subito qualcuno vi decapita alle spalle. E come dargli torto? Colpirne uno per educarne cento, come dicevano le Brigate Rosse – che nel frattempo fanno il tifo per l'Islam, il quale, come sostiene il professor Toni Negri, è anch'esso "moltitudine" per di più antiamericana e antisemita, dunque rivoluzionaria per definizione.
Rispondi
 ·
allGiacintoAuriti
22 ore fa

i farisei anglo-americani prendono ordini dagli jihadisti sauditi salafiti, la unica teocrazia, della sinagoga di satana, Onu accoglie domande adesione palestinesi a 13 trattati. contro Israele e La cacciata dei cristiani dai territori palestinesi, sempre, sotto egida ONU e di AGENDA KABBALAH TAMUD, FMI SPA NWO FED BCE, GMOS, SPA PER DISTRUGGERE ISRAELE, L ASCESA DEL SATANISMO.. E LA DISTRUZIONE DEL GENERE UMANO! ]  http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=42695
La cacciata dei cristiani dai territori palestinesi
Manfred Gerstenfeld intervista Justus Reid Weiner
“ I territori contesi in Giudea e Samaria e nella Striscia di Gaza sono stati amministrati dall’Autorità Palestinese e, negli ultimi anni, parzialmente, da Hamas. Sotto questi regimi, la popolazione cristiana è stata vittima di violazioni dei diritti umani, tra i quali intimidazioni, aggressioni, furto di proprietà, attacchi armati contro chiese e altre istituzioni cristiane, disoccupazione, boicottaggio economico, torture, rapimenti, matrimoni forzati, violenze sessuali e ricatti".
“ I musulmani che si sono convertiti al cristianesimo sono i più esposti al pericolo, lasciati senza alcuna difesa di fronte alla crudeltà dei fondamentalisti musulmani. I dirigenti dell’Autorità palestinese e Hamas sono i diretti responsabili di molte di queste violenze. Gli arabi cristiani sono le vittime del regime semianarchico che li caratterizza".
Justus Reid Weiner è un avvocato che si occupa di diritti umani a livello internazionale ed è membro della Associazione Avvocati di New York e Israele. Suoi contributi sono pubblicati sulle riviste legali più importanti. Tiene abitualmente conferenze anche in Israele, dove insegna diritto internazionale all’Università ebraica di Gerusalemme.
Weiner ritiene che i crimini commessi contro gli arabi cristiani abbiano origine sin dalla nascita dell’islam.
” Cristiani ed ebrei hanno sempre dovuto sottostare a uno status di inferiorità, conosciuto con il nome di Dhimmitudine, che ha influenzato sino ad oggi l’attitudine delle società islamiche nei loro confronti. Ne è prova la persecuzione dei cristiani che vivono nei paesi musulmani.(1)
“ Israele è l’unica eccezione nel Medio Oriente dove la popolazione cristiana sin dal 1948 ha continuato a crescere, più del 400%. Inclusi anche cristiani non arabi, come i russi, che sono arrivati perché erano parte di famiglie miste ebraicocristiane.
“ In quanto Dhimmi, i cristiani che vivono nei territori controllati dai palestinesi subiscono restrizioni legali, politiche , culturali e religiose. Gruppi musulmani come Hamas e Jihad islamica hanno costruito una società basata sull’odio che già era un fondamento della società islamica da sempre. In più, l’Autorità palestinese ha adottato la legge islamica nella propria costituzione.
“ In simili condizioni, gli arabi cristiani sono diventati vittime di pregiudizi e atti criminali. Decine di migliaia di cristiani palestinesi hanno abbandonato le loro case per emigrare, non importa verso quale paese, l’importante era ottenere un visto di ingresso.
“ I dati demografici sono cambiati drasticamente. A Betlemme, la popolazione cristiana era l’80% nel 1950, Oggi è scesa al 15% ! Numeri che vengono tenuti accuratamente nascosti dall’Autorità palestinese. Nell’eventualità diventassero di dominio pubblico, sarebbero obbligati a spiegare il motivo di questo declino“.
Weiner spiega poi come sia stata la politica di Yasser Arafat a determinare questo calo demografico. “ Dopo che ottenne il controllo su Betlemme, vennero ridefiniti i confini municipali della città. Lo stesso Arafat ruppe con la tradizione affidando la carica di governatore a un musulmano. Il municipio di Betlemme, che secondo la legge deve avere una maggioranza cristiana, è caduto nella mani dei musulmani. Otto seggi su quindici del consiglio comunale sono ancora riservati ai cristiani , ma è Hamas che controlla il comune grazia alla alleanza con alcuni cristiani. Arafat coronò i suoi sforzi quando trasformò il monastero greco ortodosso accanto alla Chiesa della Natività nella sua residenza ufficiale a Betlemme. (2)
“ I problemi dei cristiani sono gli stessi in tutto il Medio Oriente. Nella società palestinese, gli arabi cristiani non hanno né voce né protezione. Non stupisce che cerchino di andarsene. A causa dell’emigrazione, che continua ormai da due o tre generazioni, il 70% dei cristiani che vivevano nel West bank o a Gaza, oggi vivono all’estero. Decine di migliaia a Sidney, Berlino, Santiago, Detroit e Toronto. L’emigrazione dei cristiani arabi è moltiplicata nell’ultimo decennio e non accenna a diminuire.
“ Si calcola che a Gaza vivano solo 1.500/3.000 cristiani su una popolazione di un milione e duecentomila musulmani. Forse meno di cinquantamila ne rimangono in tutto a Gerusalemme est, nel West Bank e a Gaza “.
Weiner conclude “ I crimini contro gli arabi cristiani nei territori contesi sono commessi da musulmani. Eppure molti leader cristiani palestinesi accusano Israele per questi crimini al posto ci chi li ha commessi. Patriarchi e arcivescovi di estrazione araba, per interessi personali o a causa di intimidazioni, nascondendo la verità mettono in pericolo la loro gente. Il loro comportamento è stato accettato da molti leader cristiani nel mondo occidentale. Altri, che invece conoscono i responsabili di questi crimini, hanno scelto di tacere “.
1) Paul Marshall and Lela Gilbert, Their Blood Cries Out (Nashville, TN: Thomas Nelson, 2007); Nina Shea, In the Lion's Den: A Shocking Account of Persecuted and Martyrdom of Christians Today and How We Should Respond (Nashville, TN: Broadman & Holman, 2007).
2 )Aaron Klein, "Media's TwoFaced Christmas Coverage: Muslims Driving Christians out of Bethlehem, but Media Outlets Choose to Blame Israel," Ynetnews, 24 December 2007, www.ynetnews.com/articles/0,7340,L3486144,00.html.
Manfred Gerstenfeld è Presidente del Consiglio di Amministrazione del Jerusalem Center for Public Affairs. Collabora con Informazione Corretta.
Il suo libro “Behind the Humanitarian Mask: The Nordic Countries, Israel and the Jews,” può essere scaricato gratuitamente da: http://www.jcpa.org/JCPA/Templates/showpage.asp?DBID=1&LNGID=1&TMID=84&FID=726&PID=0
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=9&sez=120&id=42743
Riportiamo dal GIORNALE di oggi, 27/12/2011, a pag. 15, l'articolo di Fiamma Nirenstein dal titolo " Ecco gli sterminatori di cristiani ".
La verità è che non lo vogliamo sapere, che per noi la guerra è stata cancellata dalla storia dai nostri pentimenti: la mente occidentale respinge con orrore particolare la guerra di religione, quella che mette in crisi il principio stesso della libertà di opinione. E non ne vuole sentire parlare anche quando la dichiarazione di guerra è patente, è larga come il globo terracqueo e sventola senza pudore lo stendardo della strage degli innocenti, del terrorismo contro gli oranti, una delle peggiori forme di violenza. Perché quando l'uomo prega è sacro nella tradizione universale, perché le case di Dio sono nella letteratura, nella storia il rifugio ultimo della creatura inerme. Delle guerre di religione l'Occidente ha remoto ricordo, quello ormai esecrato delle crociate medievali. Più avanti, travestiti da guerre di religione, troviamo scontri di potere fra reami e dinastie, razzismi esecrabili, avidità di ricchezza e territorio, ma né i cristiani né gli ebrei possono ammettere che al giorno d'oggi, proprio questo Natale, qualcuno si organizzi per fare più di cento morti in chiese come quella di Santa Teresa a Madalia nel Niger, a 45 chilometri dalla capitale Abuja, e a Jos capoluogo di Plateau, e nei giorni precedenti un po' in tutto il Paese. Attacchi analoghi, quasi in tutto il mondo, sono cronaca corrente, quotidiana (Etiopia, Egitto, Indonesia, Turchia, Palestina, Iran, Irak, Kashmir, Algeria, Kenya, Afghanistan...) Insieme con la cronaca nigeriana, ecco ieri quella di una strage afghana a un funerale a Taloqan dove, fra i venti uccisi, l'obiettivo principale era Mutalin Bik, un comandante della polizia anti Talibano, e quindi anti estremismo religioso. Ma la cronaca degli ultimi anni ci conduce sulle tracce di una guerra frontale, contro la quale la Chiesa non osa protestare con determinazione, perché ciò risulta lesivo dei rapporti con l'Islam: quando un micidiale attacco contro i Copti che in Egitto fece decine di morti durante il Natale 2010, il Papa si fece avanti per difendere pacatamente la comunità cristiana, e l'Università di Al Azhar ruppe ogni rapporto col Vaticano definendole «un insulto», mentre i politici le giudicarono un'indebita intromissione. Le accuse di islamofobia fioccano ogni volta che si osa denunciare la pura cronaca: è la parte propagandistica della guerra che impone il silenzio sulle notizie che impacciano le operazioni. Ma è ormai sotto gli occhi di tutti che una sfida mortale è in atto fra l'Islam estremo e le altre religioni. In Nigeria si chiama Boko Haram, che vuol dire in lingua Hausa «l' educazione occidentale è peccaminosa ».
Ma tanti altri sono i gruppi che vogliono battere cristianità ed ebraismo per istituire il califfato universale di sette secoli or sono, e poi, di nuovo, ai loro occhi, vivo fino alla fine della prima guerra mondiale con l'Impero Ottomano. L'uso della violenza è considerato una indispensabile necessità, la jihad non esita a usarla contro gli infedeli, contro i convertiti, contro le donne che non adottano la sharia, «contro i crociati e gli ebrei».
Questa formula la usò come manifesto politico Osama Bin Laden per la prima volta nel '98 dichiarando loro guerra. Allora sembrò una definizione infantile, mentre le sue profondità hanno afferrato l'anima sia sunnita (cui Bin Laden apparteneva) che Shiita (basta pensare ai continui richiami alla inimicizia intrinseca con l'occidente di Ahmadinejad): essa sparge sangue a fiumi fino ad oggi, non si placherà, non ascolterà né proposte né adulazioni.
Il dettato è radicato nelle scritture e nei discorsi degli imam estremisti, cui si oppongono talora coraggiosi moderati: «I cristiani sono infedeli, nemici di Allah...», «Fai loro la guerra finché non esisterà più l'idolatria e la religione di Allah regnerà suprema», «Allah umilierà i non credenti», «Quando si concluderanno i mesi sacri, uccidi gli idolatri ovunque li troverai. Arrestali, assediali, tendi loro agguati ovunque potrai».
Ci sono parecchi comandamenti assai peggiori, li lasciamo da parte. Essi sono quelli che hanno spinto Laskar Jihad a chiamare «maiali » i diecimila cristiani uccisi in Indonesia fra il 2000 e il 2002, quelli che conducono Hamas a scrivere nel loro statuto che ogni albero e masso chiamerà il credente per uccidere l'ebreo che si nasconde dietro di loro. È un grande esercito, che ha fatto fuggire dal Medio Oriente quasi tutti i cristiani, che rende un inferno persino il Natale dei cristiani in tutto il mondo, che dichiara guerra. http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=120&id=42850
Riportiamo dal CORRIERE della SERA di oggi, 03/01/2011, a pag. 113, l'articolo di Massimo Alberizzi dal titolo "Ultimatum ai cristiani". In Nigeria ultimatum ai cristiani: «Via tutti entro tre giorni o morirete». La minaccia viene dagli integralisti legati
ad Al Qaeda dopo la strage di Natale nelle chiese del Paese. Ultimatum degli estremisti islamici di Boko Haram alla comunità cristiana che vive nel nord della Nigeria: «Avete tre giorni per andare via, altrimenti ne subirete le conseguenze». Abdul Qada, portavoce della setta, ha parlato con i giornalisti al telefono; una veloce conferenza stampa in lingua hausa, la più diffusa nelle zone settentrionali del Paese, per annunciare la decisione degli estremisti. Qada ha anche sostenuto che i militanti attaccheranno l'esercito e la polizia, incaricati dal presidente nigeriano Goodluck Jonathan di rafforzare lo stato di emergenza proclamato sabato scorso in 4 stati a maggioranza musulmana. «I soldati — è la tesi di Qada — uccidono solo gli innocenti musulmani. Loro proteggono i cristiani e noi dobbiamo difendere i nostri fratelli».
Il giorno di Natale i terroristi hanno fatto saltare diverse autobomba vicino a chiese cristiane provocando 49 morti e decine di feriti. «Goodluck Jonathan — ha sottolineato Qada — sabato è andato a visitare una chiesa cristiana vicino Abuja (la capitale della Nigeria, ndr), ma mai è andato in una moschea, dopo i massacri di musulmani avvenuti durante le violenze postelettorali dell'anno scorso».
Ma il capo terrorista sa bene che contro i suoi fratelli correligionari c'è il rischio di rappresaglie e vendette e sa benissimo che si potrebbe innescare una corsa alla violenza con conseguenze imprevedibili. Ecco perché, forse, ha concluso così: «Consigliamo a tutti i musulmani che vivono nel Sud di tornare a casa. Sappiamo che potrebbero essere attaccati e subire violenze». Le forze di sicurezza che operano nei quattro Stati, dove è stata proclamata l'emergenza, Borno, Plateau, Niger e Yobe, hanno visto accresciuti i loro poteri. Possono arrestare chi vogliono e entrare in qualunque casa senza mandato.
L'obbiettivo è schiacciare i terroristi di Boko Haram, ma sinora i risultati sono stati piuttosto deludenti. Dopo i sanguinosi attentati di Natale, centinaia di persone sono finite in manette ma gli organizzatori degli attacchi non sono stati presi e neppure identificati. Gli analisti sostengono che Boko Haram sia legato ad Al Qaeda o per lo meno ai grupAttacchi I terroristi hanno anche sostenuto che i militanti attaccheranno l'esercito e la polizia perché «difendono i cristiani» pi sovversivi che operano a cavallo del Sahara, come Al Qaeda per un Maghreb islamico. Ma le posizioni delle varie organizzazioni sono assai differenti: i membri della setta nigeriana sono fanatici che negano la scienza e ritengono che Bibbia e Corano siano i testi di riferimento cui affidare la propria conoscenza: credono, ad esempio, che la terra sia piatta e che la pioggia non sia dovuta alla condensa che si aggrega nelle nuvole, ma un dono divino.
I terroristi che operano invece nel deserto (in questo momento tengono in ostaggio due donne italiane, Rossella Urru, rapita il 23 ottobre, e Maria Sandra Mariani, sequestrata il 2 febbraio 2011) hanno un'agenda più criminale che politica. Le violenze di Boko Haram, il cui nome in lingua hausa vuol dire «Vietata l'educazione occidentale», non risparmiano comunque neppure i musulmani considerati troppo morbidi e peccatori impenitenti. In una società multietnica come quella nigeriana, per esempio, gli alcolici sono di libera vendita e di largo consumo. La povertà poi induce molte giovani, anche devote ad Allah, a prostituirsi e guadagnare così qualche soldo. Pratiche considerate in effetti sacrileghe dagli invasati di Boko Haram. Molti leader musulmani hanno preso le distanze dal gruppo estremista anche se, a questo punto, anche loro rischiano rappresaglie perché considerati traditori. Alhaji Lai Mohammed, segretario dell' Action Congress of Nigeria, ha sostenuto che lo stato d'emergenza non serve a nulla, se non è sostenuto da tutta la società civile nigeriana, di ogni fede, politica e religiosa: «Se falliamo nella guerra contro il terrorismo, dovremo pagarne le conseguenze che potrebbero portare alla disintegrazione del Paese». Boko Haram è attiva in Nigeria dal 2009. Si calcola che nel 2011 i suoi militanti abbiano ammazzato non meno di 500 persone.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=42934
ho pensato di fare un'appendice con le più belle fatwe del 2011, che ho ricavato da una pagina apposita, che vi invito a leggere evitando ogni sospetto di islamofobia, perché è stata pubblicata da un signore che si chiama Guevara Abu Daka sulla televisione satellitare Al Arabiya (http://english.alarabiya.net/articles/2011/12/30/185341.html). Una fatwa, lo sapete, è un giudizio islamico, che vincola i fedeli a certi comportamenti o ne proibisce degli altri. Queste sono tesori di spiritualità, che ci insegnano come dev'essere superiore la vita di un autentico credente. La prima fatwa è stata emessa da un predicatore anonimo in Europa, ma si è fatta strada qualche settimana fa fin sulle pagine dei giornali. Sappiate dunque che alle signore è rigorosamente proibito, dal punto di vista della morale islamica, mangiare verdura dalla forma fallica, come banane cetrioli e carote. Moralità o invidia? A voi decidere
Ci sarebbe poi la decisione di un certo imam marocchino, capo dell'associazione per la ricerca giuridica di quel fortunato paese, il quale ha stabilito che gli uomini possono benissimo fare sesso con le loro mogli appena defunte, non si capisce bene se per consolarsi o per sentirsi in un film di Bunuel. La ragione giuridica è incontestabile: non esiste nulla nel corano che proibisca il sesso coi cadaveri.
Da notare anche la proibizione emessa dal movimento somalo alShabaab alMujahedin contro il consumo di certi dolcetti tradizionali ripieni di carne chiamati sambousak : il fatto è che hanno forma triangolare e coi loro tre lati richiamano pericolosamente la Trinità. In Egitto, lo Sheikh Amr Sotouhi, capo del comitato della preghiera islamica dell'Università Al Ahzar, ha stabilito che non ci si può sposare con figlie di esponenti del passato regime, perché sono portatrici di corruzione. Consolante invece che sempre in Egitto il predicatore islamico Mohamed alZoghb abbia stabilito che ai fedeli islamici è permesso cibarsi di carne di jinn, cioè più o meno di diavoli e altri esseri soprannaturali (http://it.wikipedia.org/wiki/Jinn). Purché non siano messi in tramezzini triangolari, ovviamente. Il che certamente è un bel vantaggio, con la crisi alimentare ed economica di quei paesi. Come vedete la giurisprudenza islamica, oltre che fantasiosa, è anche tollerante e piena di misericordia.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=43209
Riportiamo dal CORRIERE della SERA di oggi, 31/01/2012, a pag. 21, l'articolo di Guido Olimpio dal titolo " Canada, afghano uccide le tre figlie 'per onore' ". Dalla STAMPA, a pag. 19, l'articolo dal titolo " Partoriva solo femmine. Strangolata dal marito ".
CORRIERE della SERA Guido Olimpio : " Canada, afghano uccide le tre figlie 'per onore' " WASHINGTON — Nella famiglia Shafia ognuno aveva un ruolo. Dettato da un codice feroce. Un codice «d'onore» (perdonateci la parola), basato sul credo del capo, Muhammad, un commerciante d'origine afghana trasferitosi in Canada. Lui era il padrepadrone. Il figlio Hamed faceva la sentinella dei costumi. La madre Tooba, la guardiana. Poi c'erano la «schiava», la prima moglie Rona, e le vittime, le figlie Zainab, 19 anni, Sahar, 17, Geeti, 13. Volevano una vita normale, con le piccole e grandi libertà rivendicate dai giovani. Frequentare ragazzi, andare alle feste, potersi scegliere le amicizie. Uno stile occidentale sgradito al patriarca, il severo Muhammad. Che, davanti a quella che riteneva una mancanza di rispetto e una sfida insolente, ha deciso una punizione estrema. Senza appello.
I corpi delle tre figlie e della prima moglie sono stati trovati, il 30 giugno 2009, all'interno della loro auto. La vettura era finita in un canale a Kingston, Ontario. «Un incidente — hanno sempre sostenuto Muhammad e Hamed —. Stavano provando l'auto e sono finite in acqua». Tesi ridicola respinta dal tribunale canadese che ha condannato i due, insieme a Tooba, all'ergastolo. Per l'accusa le donne sono state uccise in un altro luogo e poi i killer hanno organizzato la messinscena che non ha ingannato la corte. Il verdetto ha subito riacceso l'attenzione sui cosiddetti «delitti d'onore» e su quanto avviene in alcune famiglie integraliste. Un'attenzione respinta da alcune associazioni musulmane per le quali si sarebbe trattato di un «incidente domestico».
Un «incidente» preceduto da anni difficili. Un sentiero di violenza e soprusi che forse poteva essere fermato. Durante il processo è emerso in modo chiaro il regno nero imposto da Muhammad. La sua poteva essere una storia di successo. Buon lavoro, agiatezza, una bella famiglia insieme alla quale lascia nel 1992 l'Afghanistan. Prima vive in Pakistan, quindi Australia e Dubai. Poi nel 2007 Muhammad, 58 anni, porta tutti in Canada. Oltre ai quattro figli ci sono le due mogli. Un caso di poligamia in sfregio alle leggi. Lui, infatti, ha deciso di sposare Tooba, 42 anni, in quanto la prima compagna, Rona, non poteva avere bambini.
Sotto il tetto di casa ci sono ordini da eseguire e tradizioni da seguire. È il padre a decidere e quando è in viaggio passa le consegne al figlio Hamed. I maschi, per mantenere la loro legge interna non vanno troppo per il sottile. Per un anno Zainab non viene mandata a scuola perché hanno scoperto che ha un fidanzatino pachistanocanadese. Lei a un certo punto scappa e cerca rifugio in un centro di assistenza. Ma in seguito torna in famiglia. Problemi anche per Sahar che ha un amico cristiano e per Geeti. Quest'ultima salta spesso le lezioni e in un paio di occasioni è rimandata a casa per problemi disciplinari.
In realtà era il tentativo di attirare l'attenzione su quanto avveniva. La polizia recupererà, in seguito, il diario di Rona — la prima moglie — dove svela percosse e umiliazioni. Racconti che trovano conferme nelle intercettazioni ambientali condotte durante le indagini. In una Muhammad sputa veleno sulle figlie morte, le definisce «prostitute», si augura che Satana «defechi sulle loro tombe». Da un'altra dichiarazione si comprende chiaramente che l'uomo è ben felice di quanto avvenuto. Altro che incidente domestico. «Basta tradimenti, basta violazioni — afferma Muhammad — Anche se mi impiccheranno nulla mi sarà più caro del mio onore». Parole che dovrebbero far riflettere quanti cercano giustificazioni per degli assassini. Per nulla pentiti. Shafia e il figlio presenteranno appello.
La STAMPA " Partoriva solo femmine. Strangolata dal marito "
Voleva il maschio. La moglie era rimasta incinta una terza volta e, dopo due femmine, sperava nell’erede. E invece, tre mesi fa, è nata la terza femmina. L’uomo non ha perdonato la moglie e così, con la complicità della madre, l’ha strangolata. L’agghiacciante vicenda è avvenuta in un villaggio remoto nella provincia settentrionale afghana di Kunduz. L’uomo, Sher Mohammad, 30 anni, aveva minacciato diverse volta la moglie, identificata con il nome di Storai, perché voleva il maschio. In base a quanto ha riferito la polizia locale, la vittima è stata strangolata dal marito un membro della milizia locale con l’aiuto della madre sabato scorso nel villaggio di Mafli.
La polizia ha arrestato la suocera della vittima ed è alla ricerca del marito, che è riuscito a fuggire ed è tuttora latitante. Il capo della polizia del distretto, Sufi Habibullah, sostiene che il giovane ha trovato rifugio presso uno dei boss locali di nome Qadir, alla guida di un commando di 30 uomini armati. «Finché sarà protetto dal boss locale non potremo arrestarlo», ha detto Habibullah. La responsabile del dipartimento per le questioni femminili, Nadera Gayah, ha confermato che Sher Mohammad aveva avvertito diverse volte la moglie che ci sarebbero state conseguenze gravi se non avesse partorito un maschio. Gayah ha definito l’uccisione di Storai il peggior esempio di violenza contro le donne mai verificatosi nel Paese.
Rispondi
 ·
allGiacintoAuriti
22 ore fa

Qualche esempio della legge islamica Sharia Parte 4
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=115&sez=120&id=43395
Ragazzo saudita rischia la vita per aver espresso un'opinione su Maometto via twitter
“Nel giorno del tuo compleanno non mi inchinerò davanti a te; di te amo alcune cose ma ne detesto altre, e sul tuo conto ci sono molte cose che non ho capito”
Cari amici, immaginate che qualche ragazzo ebreo scrivesse qualcosa dl genere sul suo blog il giorno della festa per il compleanno di Mosè o di Isaia o di Rabbi Akivà feste che guarda caso, non ci sono. O che un ragazzo cristiano postasse una frase così su Facebook in occasione del compleanno di San Giovanni Evangelista o di San Paolo e anche queste, per quel che ne so, non sono feste cristiane. E' abbastanza chiaro: non sarebbe successo proprio niente.
Niente dal punto di vista religioso, credo: non mi sembra che tecnicamente si tratti di una bestemmia vera e propria, semplicemente di una certa insofferenza verso profeti e autorevoli uomini di fede. Niente soprattutto dal punto di vista civile. In Italia, esisteva fino a qualche decennio fa un articolo del codice penale, il 724, per cui "Chiunque pubblicamente bestemmia, con invettive o parole oltraggiose, contro la Divinità [o i Simboli o le Persone venerati nella religione dello Stato], è punito con l’ammenda da lire ventimila a seicentomila."
Comunque era un'ammenda e niente di più. Ma nel seguito le cose sono cambiate: la Corte costituzionale, con la sentenza 440 del 1995, ha dichiarate costituzionalmente illegittime le parole fra parentesi, per cui solo la bestemmia contro la Divinità e non quella contro "i simboli o le persone venerate" è rilevante. Poi è intervenuto il decreto legislativo 57 del 1999 che punisce la bestemmia con la sanzione amministrativa pecuniaria da 51 euro a 309 euro: si parla di “sanzione amministrativa pecuniaria”, e non più di “ammenda”; si sottolinea cioè il fatto che bestemmiare non sia più reato, ma solo illecito amministrativo. (http://www.fulminiesaette.it/modules/news/article.php?storyid=1077). In ogni caso, la frase riportata sopra difficilmente si può dire propriamente bestemmia, perché è educata, non contiene insulti, non dissacra affatto la divinità, semplicemente esprime un atteggiamento di dubbio e di indipendenza di pensiero. In posti più liberali di noi, anche se più autenticamente religiosi, come gli Stati Uniti, non esiste il reato di bestemmia, e neppure l'illecito amministrativo, perché sarebbe incostituzionale, limitando la libertà di pensiero (http://it.wikipedia.org/wiki/Bestemmia). In Gran Bretagna c'è stata qualche condanna a morte per blasfemia, ma bisogna dire che l'ultima risale al 1697 contro Thomas Aikenhead (http://en.wikipedia.org/wiki/Blasphemy). Oggi i posti in cui il reato di blasfemia è presente e grave sono i paesi islamici, e in effetti c'è stata una continua pressione da parte loro perché le organizzazioni internazionali imponessero la condanna non solo degli insulti alla divinità, ma anche alla "diffamazione delle religioni". L'assemblea dell'Onu, dominata da una sistematica maggioranza islamicoterzomondista, ha passato diverse risoluzioni in questo senso (http://en.wikipedia.org/wiki/Blasphemy_law).

Ora, come forse avete capito da subito, si dà il caso che il disgraziato ragazzo che ha scritto le frasi citate all'inizio sul suo account di Twitter si chiami Hamza Kashgari e sia suddito (non certo cittadino, nel senso proprio del termine) dell'Arabia Saudita. Dopo aver avuto l'idea spiritosa di postare questo pensierino in occasione del compleanno di Maometto, Hamza ha ricevuto oltre 30 mila minacce di morte via internet. "Nonostante il ragazzo, che ha 23 anni, si sia affrettato a cancellare i suoi tweet e a scusarsi con la blogosfera la situazione è rapidamente degenerata. Sulla rete sono cominciati a girare video contro di lui, su Facebook 16mila persone si sono iscritte alla pagina che ne chiedeva l’esecuzione e il ministero dell’Informazione ha cancellato la sua rubrica sul quotidiano AlBIlad e proibito anche agli altri media di pubblicare il suo lavoro.
E non basta. L’imam Nasser alOmar, lo stesso che all’epoca invocò una “fatwa” contro i musulmani che vedevano il Mondiale di calcio, ha chiesto in lacrime che il blogger venga processato per apostasia, che in Arabia Saudita viene punita con la pena di morte." ( http://lepersoneeladignita.corriere.it/2012/02/12/amnestynonestradateilbloggersauditachehatwittatosumaometto/). A questo punto il giovanotto ha capito che era seriamente in pericolo, ha preso il primo aereo e ha cercato di scappare verso la Nuova Zelanda.
Per sua disgrazia però l'aereo ha fatto scalo in Malesia, un paese islamico, che ufficialmente sarebbe moderato. Ma, per ragioni teologiche o per la pressione dell'Arabia, a quanto pare su volontà dello stesso re Abdulah, gli eredi dei pirati di Mompracem non ci hanno pensato due volte: hanno preso il terribile peccatore saudita, l'hanno impacchettato senza processo e l'hanno rispedito a casa, dove corre il serio rischio di farsi staccare la sua testa blasfema dal corpo con un bel corpo di scimitarra.
E' una storia proprio brutta, che però non è affatto isolata. Provate a entrare in Arabia Saudita con una croce al collo e una bibbia in valigia e vedrete che cosa vi capita non dico coi simboli dell'ebraismo, nessuno sarebbe così pazzo da andare nel territorio della penisola arabica, dove lo stesso Maometto mille e quattrocento anni fa ha iniziato la pulizia etnica delle tribù ebraiche che vi abitavano da un millennio almeno. Ma i turisti israeliani che si sono avventurati in Giordania (ufficialmente in pace con Israele) portandosi dietro i teffillin, cioè quelle scatoline di cuoio legate da stringhe che gli ebrei osservanti indossano la mattina per pregare, o i tallit, i manti da preghiera, se li sono visti sequestrare e sono stati respinti non in quanto israeliani, ma in quanto ebrei.
Ecco, al di là di tutte le dinamiche storiche, questa è una delle differenze più importanti (insieme alla condizione femminile ecc.) fra civiltà occidentale e islamismo: il fatto di poter pregare a modo tuo e di poter anche esprimere educatamente i propri dubbi religiosi. E' una piccola differenza, ma forse non priva di senso...
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=8&sez=120&id=44366
Riportiamo dal FOGLIO di oggi, 01/05/2012, a pag. 3, l'editoriale dal titolo "Mattanza di cristiani in Nigeria".
Non passa un giorno senza che i cristiani vengano fatti a pezzi in Nigeria. Di fronte alle scuole, alle chiese, alle proprie case. Si tratta di un progetto di pulizia confessionale che non ha uguali al mondo e che fa impallidire persino le cronache da Iraq ed Egitto. Più di mille cristiani nigeriani uccisi soltanto nel 2011. I “talebani africani”, la setta qaidista Boko Haram, sono votati allo sterminio dei cristiani e all’imposizione in tutto il paese della sharia. Delle guerre di religione l’occidente ha un remoto ricordo e fatica a decifrare quanto sta accadendo in Africa.
La Nigeria ha 170 milioni di abitanti ed è il cuore pulsante della produzione petrolifera mondiale. E’ anche uno dei laboratori per la convivenza fra cristiani e musulmani: la popolazione è al 40 per cento cristiana, di cui il 20 per cento cattolica, l’altra metà è musulmana. Per questo sono apparse un po’ troppo timide le parole del nostro ministro della Cooperazione, Andrea Riccardi. Il fondatore di Sant’Egidio ha detto che i cristiani sono presi di mira perché “simbolo del pluralismo” e che anche i musulmani sono vittime di questa ideologia mortifera.
No, i cristiani sono uccisi in quanto “infedeli”, “maiali”, “adoratori della croce”, considerati “indegni di vivere” nella logica diabolica dell’islam politico. Un dettato radicato nelle scritture e nei discorsi degli imam, cui si oppongono talora alcuni coraggiosi moderati: “Fai loro la guerra finché non esisterà più l’idolatria e la religione di Allah regnerà suprema”, “Allah umilierà i non credenti”, “Quando si concluderanno i mesi sacri, uccidi gli idolatri ovunque li troverai”. E
’ bastato il suono delle campane perché i terroristi facessero esplodere due chiese a Maiduguri. All’indomani dell’11 settembre, le televisioni di tutto il mondo trasmisero uno spot di al Qaida. Un drappello di jihadisti fa irruzione in una casa, marcia sotto lo stendardo nero, si addestra e spara contro un bersaglio. Una croce cristiana. Ammansire la tigre islamista, criptare le radici del conflitto dicendo che è etnico e non religioso, non aiuterà a fermare il dissanguamento della Nigeria. Troppe stragi passano in cavalleria, inframezzate al massimo da qualche lite diplomatica fra i regimi islamici e la Santa Sede.
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=44349
Riportiamo dal GIORNALE di oggi, 30/04/2012, a pag. 115, l'articolo di Magdi Cristiano Allam dal titolo " Massacri di cristiani nell’Africa islamica: è ora di dire basta ".
Finiamola una volta per tutte con il porgere l’altra guancia! Di fronte all’ennesima strage di cristiani in Nigeria, Kenya e Pakistan, al ripetersi degli attentati terroristici islamici in Siria, alle conquiste territoriali di Al Qaida nello Yemen e nel Mali, alla riconferma della connivenza del governo con gli estremisti islamici in Egitto, alla certezza che i fanatici di Allah sono più che mai attivi dentro casa nostra determinati a imporre la sharia, la legge coranica, in questa Europa che ha perso la propria anima, noi dobbiamo dire: basta!
È stata una domenica di sangue. Sangue sugli altari delle chiese in Nigeria e in Kenya. Nel corso di una funzione religiosa cristiana nell’auditorium dell’università Bayero a Kano, città nel nord della Nigeria a maggioranza musulmana, i terroristi islamici del Boko Haram legati ad Al Qaida hanno massacrato almeno 20 fedeli. Chi sono? Boko Haram significa «la cultura occidentale è proibita ». Considerano «haram», proibito, la democrazia, votare alle elezioni, i diritti fondamentali della persona quale la pari dignità tra uomo e donna, così come condannano a morte gli ebrei, i cristiani, gli infedeli e gli apostati. Il loro nome completo è Jamáatu Ahlis Sunna Liddáawati walJihad, ovvero «Comunità fedele agli insegnamenti del profeta e al Jihad». Che cosa significhi concretamente essere fedeli a Maometto e militanti della Guerra santa islamica l’hanno dimostrato massacrando oltre un migliaio di persone dal 2009, tra cui circa 160 vittime a Kano lo scorso gennaio, l’italiano Franco Lamolinara e l’inglese Cristopher McManus lo scorso marzo nel corso di un tentativo di salvarli dal covo dove erano stati sequestrati.
Domenica di sangue anche a Nairobi, in Kenya, dove un sacerdote è stato ucciso e decine di fedeli sono rimasti feriti durante la celebrazione della messa in una chiesa dopo il lancio di una granata. Anche in questo caso si ritiene che dietro all’attentato terroristico ci sia un’organizzazione locale legata ad Al Qaida.
Sempre ieri si è saputo che il cittadino britannico Khalil Rasjed Dale, di origine yemenita, è stato decapitato. La sua colpa è di operare per la Croce rossa. Era stato rapito lo scorso gennaio in uno Stato dove i cristiani sono istituzionalmente discriminati, sono perseguitati in virtù della legge sulla blasfemia che condanna chiunque viene denunciato, anche arbitrariamente, per aver offeso il Corano o Maometto, così come sono stati a più riprese oggetto di efferati massacri. Lo sgozzamento e la decapitazione di tutti coloro che a vario titolo vengono condannati come nemici dell’islam è una prassi di Al Qaida e dei terroristi islamici che si rifà all’esempio di Maometto che nel 627 alle porte di Medina partecipò di persona alla strage di circa 800 ebrei della tribù dei Banu Qurayza con questo atroce rituale, nel convincimento che in questo modo la testa non si Ricongiungerà mai più al corpo nel Giorno del Giudizio universale.
Venerdì scorso, giorno della preghiera collettiva islamica, a Damasco un terrorista suicida si è fatto esplodere di fronte a una moschea. Nove persone sono morte tra cui sette poliziotti. Nello stesso quartiere di Midan lo scorso gennaio un attentato terroristico islamico aveva provocato 26 morti e 63 feriti.
Eppure gli Stati Uniti e l’Unione Europea affiancano ciecamente la Lega Araba, ormai sottomessa ai Fratelli Musulmani al potere dal Marocco all’Egitto nonché alla teocrazia wahhabita dell’Arabia Saudita, nella condanna cieca e pregiudiziale del regime di Assad, facendo finta che sul fronte opposto non ci siano bande armate dei Fratelli Musulmani siriani e gruppi terroristici di Al Qaida di cui fanno parte degli stranieri.
Sempre in tema di crescita della dittatura islamica, il 24 aprile il tribunale egiziano ha scagionato l’esercito e gli estremisti islamici che lo scorso 9 ottobre avevano ucciso 27 cristiani copti e ferito oltre 320 manifestanti, nel corso di un corteo di protesta di fronte alla sede della Televisione di Stato al Cairo, archiviando per «mancanza di prove» il processo a carico di «ignoti». Secondo i giudici nominati dal ministero della Giustizia sarebbero stati gli stessi cristiani a sparare e ammazzare i propri correligionari, nonostante le immagini diffuse dalle televisioni attestino in modo inconfutabile la responsabilità dei militari e degli estremisti islamici che li affiancavano.
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=2&sez=120&id=44690
Riportiamo dal CORRIERE della SERA di oggi, 29/05/2012, a pag. 23, l'articolo di Francesco Battistini dal titolo " Rifiuta il velo, cristiana licenziata ".
Un esempio di 'democrazia islamica'. La dipendente cristiana della filiale giordana di una banca saudita rifiuta di mettere il velo e, per questo, viene licenziata. Dalla sede centrale della banca in Arabia Saudita il commento è : "Il licenziamento era inevitabile. Siamo un istituto islamico e le regole d'abbigliamento riflettono i nostri valori.".
L'intera vicenda è estranea a Israele, allora come mai l'occhiello recita : "Israele Assistan manager in banca" ? Ecco il pezzo: GERUSALEMME — Il velo, Vivian. Il velo. Per diciassette mesi Vivian Salameh, assistant manager d'una grande banca di Amman, se l'è sentito ripetere dai nuovi proprietari emiratini: «Venga al lavoro col capo coperto o saranno guai». Lei, cristiana di fede e laica di testa, ha fatto sempre spallucce e il velo in testa s'è rifiutata d'indossarlo. Spiegando così: «Io non sono musulmana: perché dovrei mettermi una cosa che la mia religione non prescrive?».
La settimana scorsa, a 45 anni, dopo 25 anni d'onorato servizio, Vivian è stata richiamata per l'ultima volta e messa al corrente di quel che la banca aveva deciso nei suoi confronti: licenziarla in tronco.
Il caso di Vivian Salameh scuote l'opinione pubblica d'una Giordania a stragrande maggioranza musulmana, dove alla piccola comunità cristiana (4%) sono sempre state garantite tolleranza e convivenza: la monarchia hashemita si proclama diretta discendente di Maometto, ma la stessa regina Rania usa apparire in pubblico a capo scoperto.
In realtà, anche qui la spinta islamista si fa sempre più forte e la legge del 2007, che equipara i diritti uomodonna, non ha fatto diminuire le violenze domestiche e fenomeni come il delitto d'onore. La funzionaria licenziata, al contrario di cinque colleghe cristiane che si sono adeguate, velandosi, ha deciso di trascinare in tribunale la «Banca islamica GiordaniaDubai», che fino al 2010 si chiamava «Banca dello sviluppo industriale» e non aveva mai fatto simili richieste alle dipendenti: «Non siamo in Iran, siamo in Giordania — spiega Vivian —. Dobbiamo continuare a godere dei diritti di libertà personale e religiosa sanciti nella nostra costituzione».
Da Dubai, dove ha sede il quartier generale della banca, la risposta è lasciata a una portavoce donna: «Il licenziamento era inevitabile. Siamo un istituto islamico e le regole d'abbigliamento riflettono i nostri valori. E poi non le avevamo chiesto un vero e proprio velo, ma una piccola striscia bianca di cotone che copre parte dei capelli, come si usa fra le donne degli Emirato.
Rispondi
 ·
allGiacintoAuriti
23 ore fa

SHARIA SOTTO PROTEZIONE ONU, PER DISTRUGGERE ISRAELE, OLOCUSTO2! ] http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=16&sez=120&id=44797
Tunisia, giovane decapitato perchè convertito al cristianesimo. Un altro degli effetti della 'primavera' araba
Riportiamo da LIBERO di oggi, 06/06/2012, a pag. 119, l'articolo di Maria Giovanna Maglie dal titolo " I tagliagole sono arrivati alle porte di casa nostra", a pag. 19, l'articolo di Maurizio Stefanini dal titolo " Nell’ex oasi laica si prepara la jihad" .
Ecco i pezzi:
Maria Giovanna Maglie " I tagliagole sono arrivati alle porte di casa nostra"
Sgozzano davanti a una telecamera un cristiano in nome di Allah, gli chiedono un’ultima volta di rinunciare all’apostasia, lui dice di no, eroe rassegnato e sereno. Non sono un’esperta, ma se non è questa la santità del martirio.... Ammiratori entusiasti della primavera araba accomodarsi alla visione dell’istruttivo filmato, prego. C’è spazio a destra perché a sinistra potranno sedere gli entusiasti del politically correct più multiculturalism, i costruttori di moschee in Italia, i difensori del relativismo, quelli come Giuliano Pisapia, quelli come il ministro Andrea Riccardi
. Non spingete per assistere allo sgozzamento di un giovane cristiano convertito, colpevole di essersi convertito, che non abiura e non rinnega il suo Dio nemmeno di fronte alla morte violenta per mano di un fanatico che rappresenta a meraviglia il nuovo corso, le mani insanguinate dei salafiti, la doppia morale dei Fratelli musulmani.
GELSOMINI APPASSITI
È successo in Tunisia, la laica francofona, italiofona Tunisia, dove la borghesia laica, i giovani che usano la Rete, avevano creduto nella rivoluzione dei jasmin, dei gelsomini, e si ritrovano i barbuti, anzi ce li ritroviamo, siamo a un’ora scarsa dall’Italia; il video è stato presentato in Egitto, dove tra dieci giorni potrebbe diventare presidente Mohamed Mursi, un capo pericoloso dell’estremismo islamico, l’Egitto fondamentalista dell’esame di verginità alle studentesse, e giù botte, l’Egitto estremista che tortura un vecchio gravemente malato, Hosni Mubarak, che di quel Paese certo è stato padroneper decenni, ma che gli estremisti li teneva in carcere o in esilio.
Forniremmo volentieri notizie sulla primavera araba made in Libia, quella che le gloriose truppe della Nato e dell’Unione Europea hanno liberato dallo stesso tiranno, Muhammar Ghedafi, che fino a qualche mese prima invitavano ai vertici internazionali, ma le notizie da Tripoli scarseggiano, diciamo che si spara, si tirano bombe, che bande di ribelli taglieggiano e si combattono per le strade. È la primavera araba, bellezza, e tu non puoi farci più niente. Torniamo al filmato del cristiano sgozzato perché cristiano.
Non è per stomaci delicati, ma è la realtà. È stato reso noto in Egitto, dove un conduttore televisivo liberale, uno che rischia grosso, Tawfiq Okasha lo ha mostrato nel suo show, “Egypt Today”. Coltello puntato alla gola, un uomo giovane appare rassegnato al suo destino. Il narratore canta preghiere e maledizioni musulmane, condanne della Trinità cristiana che sarebbe prova di politeismo. Il boia islamico al grido di Allah è grande comincia a staccare la testa del ragazzo, che muore mormorando la sua preghiera. L’operazione dura un paio di minuti, sono tanti da guardare.
La testa staccata viene sollevata e mostrata tra grida in gloria di Allah e slogan di vittoria. Il conduttore della trasmissione chiede, sconvolto, «È questo l’Islam? Questo chiede l’Islam?» e conclude in un chiaro e coraggioso riferimento ai Salafiti e alla Fratellanza Musulmana «Come possono persone così governarci?» Due considerazioni rapide. Non è una esecuzione sommaria, è una lezione e una incitazione, la stessa richiesta qualche giorno fa dal numero due egiziano salafita, che ha spiegato che in tutto il mondo islamico nessun musulmano ha il diritto di convertirsi ad altra religione, se lo fa deve essere ucciso.
Come dice la preghiera del pellegrinaggio alla Mecca, «siano le vite di cristiani ed ebrei ostaggio della miseria, siano avvolte da disperazione senza fine, dolore senza sollievo; siano le loro vite piene di sofferenza e rimpianto, finiscano in umiliazione ed oppressione». In Tunisia ha vinto un Islam moderato, Ennahda, almeno ufficialmente, ma subito dopo il ministro degli Interni ha dato stato legale al «Comitato per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio», una polizia religiosa istituita dopo la rivoluzione.
La polizia ha assalito per strada donne senza il velo, ha occupato moschee, ha picchiato professori e giornalisti liberali. Inoltre Ennahda, che teme i salafiti, gli ha dato la possibilità di occupare e controllare piccole città, come Sejnane, nel nordovest del Paese. Secondo i media tunisini, circa 250 individui hanno occupato la città imponendo la sharia con innumerevoli episodi di intolleranza e violenza, proibendo il vino , il tabacco, la vendita di dolci per capodanno perché è una festa cristiana, l’abbigliamento femminile non tradizionale.
PERICOLO EGIZIANO
In Egitto, se MohammedMursi dovesse andare alla presidenza dopo il ballottaggio del 16 e 17 giugno, l’Egitto finirà come la striscia di Gaza, mai più elezioni libere. La Fratellanza musulmana ha due obiettivi principali: il califfato, scomparso nel 1922 con la fine dell’Impero Ottomano; il sistema giuridico fondato sulla sharia. Se passassero in Egitto fortissimo sarebbe il rischio di emulazione in tutto il mondo arabo musulmano, il rischio tremendo per Israele. Chissà se vedendo le immagini del cristiano simbolicamente sacrificato il presidente Giorgio Napolitano direbbe di nuovo, lo ha fatto in recentissima visita, che la Tunisia è un esempio incoraggiante per la primavera araba.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=120&id=45100
Kenya: cristiani massacrati da fondamentalisti islamici
Riportiamo dalla STAMPA di oggi, 02/07/2012, a pag. 20, l'articolo di Domenico Quirico dal titolo "Kenya, sangue nelle chiese".
La domenica: il giorno del martirio. Bisogna apprestare il proprio coraggio, oggi come in lontani tempi ignobili e vili, per sillabare un Credo, per inginocchiarsi alla nudità della Croce. Il terrore è un frutto di stagione per i cristiani d’Africa, in questa estate del 2012. Lo ha ricordato il portavoce vaticano padre Lombardi : «L’attacco ai cristiani nei luoghi di culto è diventato un metodo considerato come particolarmente efficace per moltiplicare l’odio e la paura».
Ieri a Garissa, in Keny, gli assassini, il volto coperto da cappucci, hanno atteso che la messa fosse al culmine in due chiese, tra cui la cattedrale, per lanciare granate sui fedeli in preghiera. Quaranta feriti di cui una decina in stato grave. Nessun firma, nessuna rivendicazione. Non è neppure necessario per decifrare la mano omicida: a colpire sono stati gli Shebaab, i fondamentalisti somali, esorbitanti ed indefessi annunciatori dello sfacelo universale in nome di un altro dio, il loro, feroce e cieco .
Ma attenzione: non è una crociata, è semmai una vendetta. Perché i somali vogliono punire il Kenya, i cui soldati dall’ottobre dello scorso anno hanno invaso il sud della Somalia. Un’aggressione per i miliziani del più pestifero fondamentalismo africano, impegnati in una guerra senza quartiere per conquistare, per la seconda volta, la capitale e trasformare la Somalia in uno stato talebano.
L’episodio di ieri a Garissa è solo l’ultimo anello di questa catena sanguinaria, gli shebab hanno colpito anche la capitale Nairobi e la grande città costiera di Mombasa. I servizi americani avevano appena lanciato una allerta per quello che ritenevano un minaccia «imminente» di attentato proprio in questa città turistica e avevano fatto allontanare tutto il personale amministrativo. All’inizio di giugno le truppe keniane sono state integrate nel contingente della Unione Africana formato da undicimila uomini che costituisce il più fastidioso impiccio per gli Shebaab decisi a decapitare l’odiato governo provvisorio di transizione sostenuto dagli occidentali.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=13&sez=120&id=45514
Mali: un uomo e una donna lapidati perchè hanno figli senza essere sposati
Riportiamo dall'UNITA' di oggi, 03/08/2012, a pag. 14, l'articolo di Marina Mastroluca dal titolo " Lapidazione in Mali per una coppia con figli fuori dal matrimonio ".
«Ai primi lanci di pietre la donna è svenuta, mentre il suo compagno ha lanciato un grido e poi ha smesso di parlare ». Semisepolti in due buche, solo la testa libera. Il Mali jihadista, che ha strappato il nord del Paese al malfermo governo centrale, usa le pietre per punire gli adulteri in nome della sharia. Un uomo e una donna sono stati uccisi così ad Aguelhok, la prima lapidazione di cui si abbia avuto notizia da quando gli islamisti legati ad Al Qaeda hanno preso il controllo della regione.
Secondo le testimonianze, circa duecento persone avrebbero assistito all’esecuzione, volutamente pubblica. «Non so quante pietre siano state lanciate né per quanto tempo la cosa sia andata avanti prima che fossero morti entrambi ha raccontato Haman Maiga, testimone della lapidazione . Nessuno ha osato provare a fermare gli islamisti ». Le due vittime avrebbero avuto una relazione fuori dal matrimonio. Secondo i loro carnefici sarebbero stati sposati con altri, testimoni locali li indicano semplicemente come una coppia convivente, con dei bambini.
La donna su questo le testimonianze concordano aveva due figli ancora piccoli, l’ultimo di appena sei mesi. «Sono stati lapidati a morte, la punizione per l’infedeltà, in accordo alla sharia», ha detto Aliou Toure, commissario islamico a Gao. «Non dobbiamo rispondere a nessuno sull’applicazione della sharia. Questa è la forma di Islam applicato da anni. Il fatto che stiamo costruendo un nuovo Paese basato sulla sharia è qualcosa che la gente di qui dovrà accettare». La zona di Aguelhok è nelle mani del gruppo integralista armato Ansar Dine, alleato di Al Qaeda per il Maghreb Islamico (Aqmi).
La tragica esecuzione la sharia prevede che le pietre usate siano non troppo grandi, per non abbreviare la pena, né troppo piccole per non protrarla oltre misura è avvenuta nello stesso giorno in cui al sud del Paese, nella capitale Bamako, il presidente ad interim subentrato dopo il colpo di Stato del marzo scorso ha di fatto esautorato il primo ministro Sheick Modibo Diarra dalla gestione della transizione, nel tentativo di riportare il Paese alla normalità.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=2&sez=120&id=45583
CORRIERE della SERA Massimo Alberizzi : " Nigeria, nuova strage in chiesa. Massacrati mentre cantavano "
Erano le 8 e mezza di sera. Come ogni lunedì i fedeli del gruppo cristiano Deeper Life Bible Church nei pressi di Okene nello stato di Kogi, 250 chilometri a sud ovest da Abuja, capitale della Nigeria, erano riuniti nella loro chiesa e il pastore stava commentando le letture sacre quando un commando di uomini armati è penetrato nel tempio sparando all'impazzata. Ai festosi canti di invocazione, tipici delle funzioni africane, si sono sovrapposte le grida e i pianti. Il pastore e 14 suoi seguaci sono morti sul colpo, altri quattro sono invece spirati poche ore dopo per le ferite riportate. Gravi sono alcune decine di persone. Il bilancio quindi assomma a 19 morti ma si teme che altri possano spirare per le ferite.
Martedì mattina a quasi dodici ore dalla carneficina, la polizia è entrata nella chiesa e ha trovato i cadaveri immersi in un lago di sangue non ancora raggrumato. Il comandante della polizia, Gabriel Olorunyomi, ha raccontato che i suoi agenti hanno cominciato una gigantesca caccia all'uomo ma finora non sono stati capaci di effettuare nessun arresto. Per altro si pensa che i criminali siano venuti da lontano. Forse dalle zone islamiche del nord della Nigeria, dove ormai Boko Haram, la setta radicale, recluta a piene mani giovani musulmani che non hanno nessuna prospettiva nella vita se non quella di diventare terroristi. Quello di lunedì è l'ennesimo attentato di una guerra senza quartiere che sta dilaniando la Nigeria. Gruppi islamici attaccano i quartieri cristiani mettendoli a ferro e a fuoco, incendiando le case e i negozi dei «nemici». I cristiani rispondono, sebbene con minor determinazione, e si vendicano razziando a loro volta le case dei rivali. Questa però è la prima volta che i terroristi di Boko Haram, nome che in lingua hausa significa «l'educazione occidentale è vietata», attaccano chiese così a sud. L'Associated Press stima che quest'anno finora i militanti del gruppo abbiano ammazzato almeno 660 persone, la maggior parte cristiani ma il resto musulmani considerati troppo moderati e traditori di Allah. Sempre secondo la stessa agenzia, molti dei militanti di Boko Haram sono originari del Kogi State.
La polizia, per altro, fino a ieri sera non aveva attribuito a nessuno la responsabilità dell'attentato: «Troppo presto, stiamo indagando», ha dichiarato al telefono con il Corriere un impiegato dalla polizia a Abuja. E alla domanda, potrebbero essere stati quelli di Boko Haram non ha negato: «Maybe», cioè «è possibile».
Rispondi
 ·
allGiacintoAuriti
23 ore fa

il mondo islamico, SHARIA, sono crimini contro l'umanità e come tali vanno combattuti da tutti. MA, ONU AMNESTY NON HA CAPITO QUESTO!  ] [
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=9&sez=120&id=45621
Riportiamo dal GIORNALE di oggi, 11/08/2012, a pag. 24, l'articolo di Andrea Zambrano dal titolo " L’islam e la legge della violenza: massacrata perché vive all’italiana ".
I pugni che le hanno rotto il setto nasale le hanno fatto forse meno male dell'umiliazione delle botte del padre in pubblico. È l'ennesima storia di violenza familiare e di islam intollerante quella che arriva da Modena. Una giovane marocchina è stata picchiata selvaggiamente dal padre perché non portava il velo e si rifiutava di sposare l'uomo che lui aveva imposto. Succede nel cuore dell'Emilia che si vanta di essere esempio di integrazione. In una Modena dove questo è soltanto l'ultimo episodio di una scia inquietante e un campanello d'allarme per chi pensa che l'integrazione si faccia con le feste multiculturali e le chiacchiere del politicamente corretto. La giovane da poco maggiorenne finalmente poteva sentirsi libera. Libera dalla comunità nella quale i servizi sociali del suo comune, Brescello, l'avevano portata dopo che il padre, nel 2005 e nel 2008, le aveva usato violenza perché si era rifiutata di portare il velo a scuola e si era preso due denunce per abuso di metodi di correzione e maltrattamenti.
Ma soprattutto libera da quel genitore così ciecamente attaccato alle prescrizioni della sua fede. Giovedì era a Modena al centro commerciale Grand'Emilia. Cercava una boutique, come fanno le ragazze, come fanno le sue amiche: felice di comprarsi un vestito che le piacesse, un pezzo di libertà, sognando un amore scelto da lei. Ma il papà era in agguato. L'operaio 54enne le sferra calci e pugni, poi una ginocchiata arriva al volto e le rompe il setto nasale. Qualcuno cerca di fermare la furia, qualcun altro chiama la polizia mentre l'arrivo dei vigilantes lo fa scappare. All'ospedale la giovane racconta la terribile verità. «Quell'uomo è mio padre», singhiozza con vergogna e paura. Scatta una denuncia per lesioni aggravate. Il ministro dell'Integrazione Andrea Riccardi ha espresso solidarietà alla ragazza ricordando che «le tradizioni sono importanti ma non possono mai essere imposte in violazione della legge e con la violenza».
Non parla di tradizioni invece, ma di «inaccettabile ideologia integralista islamica diffusa nella società» la vicepresidente dei deputati Pdl, la modenese Isabella Bertolini che ha presentato un'interrogazione auspicando che queste persone vengano «cacciate dall'Italia» e ricordato che «emerge la realtà di un radicalismo islamico che non è conseguenza, come vorrebbero i fautori del multiculturalismo, di emarginazione sociale, ma che trova terreno fertile tra persone apparentemente integrate ».
Quel che è certo è che la lista delle donne di fede islamica vittime dei loro familiari, padri o mariti, si sta allargando fino a diventare il catalogo di un genere letterario ormai imbarazzante, ma nel quale le tante associazioni islamiche presenti sul territorio non hanno mai voluto scrivere, senza se e senza ma, il capitolo della condanna: da Rachida Radi, uccisa nel reggiano a martellate perché si stava convertendo al cattolicesimo, a Hina Saleem a Brescia e Sanaa Dafani a Pordenone.
L'uomo ora sarà processato, ma ciò che più inquieta è che nonostante i precedenti episodi nessuno abbia posto un freno ad una violenza che era già esplosa ampiamente prima di giovedì. E che potrebbe riesplodere tra le mura domestiche di quella casa dove sono rimaste le due sorelle della diciottenne.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=9&sez=120&id=45701
Massacrata di botte dal marito perché si toglie il velo per il caldo, succede in Italia. Islam moderato ?! Commento di Fiamma Nirenstein
Riportiamo dal GIORNALE di oggi, 18/08/2012, a pag. 16, l'articolo di Fiamma Nirenstein dal titolo "Picchiata per il velo, l’Italia come Kabul ".
Aveva caldo, solo un gran caldo. Ed era anche in gravidanza, e comminava con suo marito per Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, non proprio Cortina D'Ampezzo. Con un caldo così portare un hijab che ti copre la testa, la fronte, la bocca, il collo, sopra quel vestito «modesto» che ti avvolge la gambe, le braccia, tutto il corpo, non è possibile. Ma è ancora più impossibile violare la legge dell'Islam e quella del marito e del padre, e quando la giovane moglie, vent'anni, ha detto che si voleva togliere quella cosa dal capo, che non ne poteva più, il marito si è messo a urlare e a inveire. Ma la giovane che è un'italiana figlia di un tunisino e vive a Torino col giovanissimo coniuge egiziano, è un' italiana, e per quanto evidentemente disposta a vivere in maniera religiosa, non ce l'ha fatta a subire quel diktat. Una donna incinta ha già abbastanza fastidi fisici per sopportare anche un caldo violento, e la nostra ragazza si è tolta comunque il velo, ottenendone una gragnuola di pugni e calci. La fine è un film conosciuto: è intitolato violenza contro le donne, ma pare che non ci stanchiamo di rivederlo. La gente intorno cercava di sottrarla dalle mani dell'uomo, ha chiamato l'ambulanza e la polizia, lei è all'ospedale, lui per ora è dentro. Ma di chi è la colpa? La colpa è nostra, perché non riusciamo a rendere comune buon senso il nostro, italiano e occidentale, divieto assoluto di uso della violenza nelle famiglie, e in particolare in quelle islamiche. La giovane moglie di Porto Empedocle avrebbe potuto essere uccisa perché aveva caldo, e questo da noi non deve succedere in nessun caso. Non ci interessa che la si chiami «cultura diversa». Da noi una donna ha diritto di vestirsi come vuole, e anche di uscire con chi vuole, di fare il lavoro che vuole, di fidanzarsi e di sposarsi con chi vuole, e poi di educare il figlio o soprattutto la figlia nel rispetto dei più elementari diritti umani.
Non c'entra? C'entra e come, perché secondo tutti gli studi disponibili una famiglia come quella non si limita a coprire la poveretta secondo la tradizione, ma richiede segregazione, ubbidienza ai maschi della famiglia, frequentazione di amici scelti dal marito o dal padre, educazione, abbigliamento, costumi sessuali, insomma un insieme di atteggiamenti che escludono le scelte individuali. La pena può variare, ma è sempre terribile, le botte, la reclusione, e sovente anche la morte.
Se si vanno a vedere le statistiche, almeno 5000 donne l'anno vengono uccise nei Paesi d'immigrazione per motivi d'onore. In Inghilterra nel 2010 sono state uccise (e la cifra è ritenuta bassa rispetto alla realtà) 22 donne in quattro mesi, e di crimini collaterali ne sono stati denunciati 2283, più 500 minori. La lista è densa di nomi noti e l'accusa di partenza è sempre la stessa: eccessiva integrazione nei costumi occidentali, i padri assassini talora aiutati dalle madri lo ripetono come in un inconsapevole nuvola di nefasto attaccamento a un mondo perduto, a un paradiso forse mai esistito.
In Italia nessuno si dimentica i nomi di Hina e di Sanaa. Hina Saleem, ventenne pakistana, uccisa nel 2006 dal padre a Sarezzo nel Bresciano, e Sanaa Dafari, ragazza marocchina di 18 anni sgozzata dal padre, il cuoco Kataoul Dafani, perché osava uscire con un ragazzo italiano. Ma i lettori sanno che queste sono solo due delle tante storie sempre più frequenti nel nostro Paese e in tutta Europa. Il 28 maggio una madre indiana di un bambino di cinque anni è stata uccisa perché vestiva all'occidentale; ad aprile, a Brescia, la polizia andò a ripescare a casa una ragazza pachistana, detta Jamila, perché la famiglia aveva deciso di recluderla completamente perché giudicava troppo occidentale la sua educazione a scuola; il 3 ottobre del 2010 a Novi un pakistano massacrò con una pietra la moglie perché aveva difeso la figlia che rifiutava un matrimonio combinato con un pakistano; sempre quell’anno un altro padre egiziano ha tentato di soffocare la figlia con un sacchetto di plastica ritenendo che non fosse più vergine...
la lista è lunga, ci troviamo ad avere oggi a che fare con temi come la verginità, la libertà di movimento, la libertà di opinione come se fossimo tornati a cento, duecento anni fa. Dovremmo avere il coraggio di dire a noi stessi che di questo si tratta, non dell'interessante proposta di un'altra cultura, ma di una posizione arretrata che uccide tutte le conquiste che sono state pagate lacrime, sudore e sangue dalla nostra società, e che non siamo disposti a pagare questo prezzo. E che non ci si dica che si tratta di islamofobia, e anzi, che l'Islam non c’entra niente. È da questa viltà, dalla negazione del reale così ormai comune in Europa, che nasce la nostra responsabilità verso le ragazza uccise.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=120&id=45726
Riportiamo dalla STAMPA di oggi, 20/08/2012, a pag. 17, l'articolo di Francesca Paci dal titolo "Pakistan, arrestata una bimba down: 'Ha bruciato le pagine del Corano' ".
Se la legge islamica è dovunque severissima con chi offende la parola di Allah, in Pakistan non ammette deroghe neppure per i disabili. Per questo quando gli abitanti di Mehrabadi, una baraccopoli alla periferia della capitale Islamabad, hanno denunciato una bambina cristiana affetta da sindrome di Down per aver bruciato e gettato nella pattumiera alcune pagine considerate «sacre» sono scattate le manette. Almeno in attesa che il giudice si pronunci sul reato di blasfemia.
La storia della piccola Rifta Masih di undici anni riaccende i riflettori sulla condizione delle minoranze religiose in uno dei Paesi meno tolleranti ancorché formalmente alleato dell’occidente nella lotta contro il terrorismo. Due anni fa la contadina cattolica Asia Bibi è stata condannata a morte con l’accusa di aver offeso il profeta Maometto mentre l’anno successivo l’ex ministro per gli Affari delle Minoranze, il cristiano Shahbaz Bhatti, è stato ucciso da un commando di «giustizieri» armati.
Secondo un quotidiano locale alcuni giorni fa, la sera del 26° giorno di Ramadan, Rifta avrebbe dato fuoco al manuale Noorani Qaida, un testo scolastico per l’apprendimento della lettura del Corano. Difficile trovare testimonianze dirette a Mehrabadi, tra la paura e la reticenza omertosa che da anni mettono in fuga i cristiani pakistani, ma la polizia di Islamabad ha confermato l’arresto spiegando che la bambina è stata già trasferita in un riformatorio e che un tribunale si pronuncerà presto sulla sua sorte.
Sembra che all’inizio gli agenti siano stati titubanti di fronte all’evidente disutilità di Rifta ma che poi la ragion di fede abbia avuto la meglio (sembra anche che alcune persone abbiano bloccato per ore la statale del Kashmir chiedendo tolleranza zero contro i blasfemi). Sebbene la legge pakistana contro la blasfemia sia teoricamente più «permissiva» di altre, la sua strumentalizzazione per vendette personali ha portato, tra il 1986 e il 2009, all’incriminazione di almeno mille persone e al linciaggio oltre trenta.
Rispondi
 ·
allGiacintoAuriti
23 ore fa

" Chiara, prigioniera in Arabia dell'ex marito musulmano" http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=45921
a StampaMaria Corbi: " Chiara, prigioniera in Arabia dell'ex marito musulmano"
L’ amore che vince tutto, abbatte frontiere, differenze, culture. Forse. Ma non nella storia di Chiara. Non in tante storie ambientate in Paesi ostili al diritto, all’eguaglianza tra i sessi, alla libertà. Chiara ci ha provato per amore di un uomo di Gedda, in Arabia Saudita, e ha perso.
L’inizio è stato facile con un principe azzurro in caftano bianco, rampollo di una delle potenti e ricche famiglie dell’Arabia Saudita. Lei, Chiara, oggi 40 anni, si innamora, forse del sogno, e gli dice sì. Tre anni fa le nozze e l’ingresso nel palazzo di famiglia dove le donne sono solo ospiti anche se mogli. Chiara non può arredare la casa come piace a lei, deve cancellare tutti gli amici maschi di Facebook, anche quelli che non vede dall’asilo, deve adeguarsi al rigido codice di comportamento imposto alle donne.
Presto iniziano i litigi, la consapevolezza e la paura di vivere in un lusso privo di libertà, quindi una miseria nera se sei educata in Occidente. E alla fine lui la ripudia secondo la tradizione islamica. Ma non c’è nessun nuovo inizio, le ali di Chiara non possono ancora volare verso casa, ad Alessandria, in Italia. Il marito non le riconsegna il passaporto e senza il suo assenso la donna non può lasciare il Paese. Sequestrata.
La diplomazia è entrata in gioco, e sta lavorando cercando di ricucire una situazione delicatissima. Chiara è in Arabia, ancora libera di circolare con il padre anziano che le fa da autista, mentre soltanto la madre è riuscita a tornare in Italia. L’ex marito vuole indietro dei soldi, una somma cospicua che le avrebbe versato su un conto quando ancora c’era l’amore.
Dalla sua «prigione» Chiara scrive un memoriale per urlare al suo Paese e al mondo la disperazione. Racconta di quando ha conosciuto il suo uomo in Europa ed era una persona amabile, «un’altra persona». Ma a Gedda i modi dell’uomo vicepresidente della società di famiglia che distribuisce tra le altre cose, beni di lusso occidentali modi e maniere cambiano. Quando voleva insultarla il marito le urlava con disprezzo «cristiana».
Da marzo Chiara è «prigioniera» assieme al padre e continua a portare il velo e la tunica nera imposte dalla legge. Ad aprile cerca di fare ragionare l’ex marito e accetta un invito a cena. Ma le cose precipitano. Lui ha un attacco di gelosia e di ira e la prende a schiaffi e pugni, la trascina usando come cappio il velo, le sale sul petto con le ginocchia, la minaccia.
Il marito non cede, rivuole indietro il denaro che aveva dato alla moglie. Altrimenti, aggiunge come ricatto, non metterà la sua firma sul lasciapassare. E non è una formalità. Ogni straniero, non solo le donne, in Arabia Saudita, dipende da uno «sponsor», che può essere solo saudita e ha il diritto di impedirti di lasciare il Paese.
Per questo motivo neanche l’intervento del console italiano a Gedda, che ha rilasciato nuovi passaporti a Chiara e al padre, riesce a sbloccare la situazione. Chiara va alla polizia e attraverso l’ambasciata si fa assistere da un avvocato, Ahmad Faisal Yamani, nipote dell’ex potente ministro del petrolio saudita. E la situazione in Tribunale, dove si applica la sharia, non fa certo sperare in un giudizio equo. Chiara deve assistere al procedimento da uno stanzino buio, separata dagli uomini. In quell’area del Tribunale, in quel recinto rosa, scorge una donna interrogata da due giudici e le viene in mente la Santa Inquisizione.
Il marito dopo la denuncia sembra disposto ad un accordo, a concedere la libertà in cambio di un assegno, di quanto ritiene di dovere avere. Si attende anche l’intervento dell’ambasciatore saudita in Italia. Poi salta tutto. L’uomo ci ripensa e alza la posta minacciando Chiara di denunciarla per appropriazione indebita e adulterio, che in Arabia Saudita è punito conla pena di morte.
La strada è in salita e Chiara, scrive nel memoriale, adesso si affida al re: «Ho fiducia nel re che è uomo illuminato e giusto. Spero che la pubblicazione della mia storia serva a smuovere i livelli alti della diplomazia, perché dopo cinque mesi di trattative e false speranze, inizio a vacillare». L’amore non ha vinto.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=46070
MacElleria umana di Ugo Volli
Cari amici,
leggo che lo sventurato ambasciatore in Libia non è morto impersonalmente soffocato nel consolato per il fumo, ma tirato giù dalla sua macchina e linciato dalla folla, il suo corpo trascinato per le strade, sodomizzato con un coltello e un palo di legno durante l'agonia ( http://www.michaelsfaradi.it/?p=604 ). Come Gheddafi, se ricordate.
Da un altro punto di vista come i due poveri riservisti israeliani entrati per sbaglio a Ramallah durante l'ondata terroristica scatenata da Arafat una dozzina d'anni fa. Mi vengono in mente le immagini di Fabrizio Quattrocchi, sgozzato davanti a una telecamera in Iraq ( Quattrocchi Video Semi Censurato ), del giornalista ebreo Daniel Pearl assassinato allo stesso modo in Pakistan, e poi quell'immagine che circola in internet di una "spia" crocefissa in Yemen ( http://tv.liberoquotidiano.it/video/107819/ImmaginifortilaspiacrocifissainYemen.html#.UFV1A1HFniw sono immagini tremende, non aprite questo link se non ve la sentite), quei terribili video sulla lapidazione di donne "peccatrici" ( http://www.upnews.it/outframe/lapidazionediunadonnainiranvideoamatorialeilvideoemoltoforteadattoadunpubblicoforte, http://www.youreporter.it/video_Videoshock_lapidazione_in_Afghanistan_1 ), il taglio delle mani e dei piedi ai ladri ( http://geniv.forumcommunity.net/?t=52351729 ), l'impiccagione degli omosessuali in Iran ( http://raccontiepoesiemie.wordpress.com/2011/01/26/inmortediunragazzouccisodallodio/ ). E poi le decine di migliaia di morti in Siria, in Irak (dove il terrorismo non si è affatto fermato con l'uscita degli americani).
Le bombe delle Twin Towers, di Madrid, di Londra. Gli attentati suicidi che hanno devastato Israele fino alla costruzione della barriera di sicurezza. Il neonato sgozzato a freddo con tutta la famiglia a Itamar. La strage di Tolosa e quella di Burgas in Bulgaria, negli ultimi mesi. Un universo pauroso di violenza. Mi scuso per avervi sottoposto queste immagini, sono gli incubi che ho avuto stanotte.
E' una carica di violenza, un odio generalizzato, un disprezzo della vita umana che a me fa paura e che percorre tutto il mondo islamico. Un'intolleranza spaventosa, che viene corteggiata da tutti coloro che chiedono scusa per questo o quell'episodio, compreso l'ultimo del film su Maometto. (A proposito, avete visto che subito si è accusato un regista ebreo, anzi israeliano, risultato inesistente? La tentazione di dare sempre la colpa agli ebrei si chiama antisemitismo, ma di questo nessuno chiede scusa...).
"Brian di Nazareht" era un bellissimo film, non una schifezza porno, ma certamente prendeva in giro Gesù e il Vangelo, come un po' faceva anche "Jesus Christ Superstar" e un bel pezzo di arte contemporanea (vi ricordate lo scandalo della pipì sul crocefisso, a Bolzano, se non sbaglio, l'anno scorso?) come la "Passione" secondo Mel Gibson dipingeva in termini terribili il popolo ebraico; non mi risulta che queste "diffamazioni" abbiano suscitato più di civili proteste, com'è accaduto del resto anche allo spettacolo teatrale di Catellucci l'anno scorso.
L'ebraismo europeo ha addirittura dedicato la giornata della cultura ebraica all'umorismo, che è in buona parta presa in giro di se stessi. Qualcuno ha pensato che questa autodiffamazione morbida era sbagliata (io, per esempio); ma nessuno ha dato in escandescenze o ha alzato un dito sui barzellettieri né sui comici antisemiti che costruiscono la propria carriera diffamando Israele (da Dieudonné in Francia a Ovadia in Italia).
Probabilmente la storia del film è una bufala. Ciò cui assistiamo è una prova di forza programmata da tempo, non a caso nell'anniversario delle Twin Towers, che si basa su una spinta all'odio e alla violenza che appartiene a tutta la cultura islamica, un risentimento insensato, che non ha pari in popoli molto più poveri e meno aiutati, che non stanno seduti sul petrolio, come nell'Africa centrale o in Estremo Oriente.
Niente può giustificare questa violenza, niente può far perdonare il linciaggio dell'ambasciatore americano, salvo che il razzismo. Lo ripeto, il razzismo. Il razzismo di Obama, della sinistra italiana e occidentale, dei cattolici progressisti. Il razzismo di chi dice, che volete, sono così, non riescono a trattenersi, poverini sono stati tanto oppressi, bisogna capirli, bisogna chiedere scusa, non bisogna provocarli, parlare in maniera critica o anche francamente ostile di Maometto deve diventare un reato...
Trattarli come ragazzini ritardati è razzismo. Bisogna stabilire il valore della vita umana, essere fermi nel ribadire che i linciaggi, le lapidazioni, le impiccagioni, le condanne a morte continue, gli impalamenti, le mani tagliate, tutta la macelleria umana che impregna il Medio Oriente e in genere
Rispondi
 ·
allGiacintoAuriti
23 ore fa

Siamo offesi di come sterminate i cristiani in medioriente, SI. Siamo offesi! Qualche esempio della legge islamica Sharia Parte 5
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=46066
Non esiste nessuna 'primavera araba' (estratto), in relazione alla reazione dei mussulmani sul film amatoriale sull'Islam
Cari amici islamici , siete offesi per un film ? Sapete , vi converrebbe essere meno permalosi , perché la lista dei motivi per cui siamo offesi noi occidentali è molto più lunga della vostra .
Siamo offesi di come sterminate i cristiani in medioriente . Siamo offesi , quando in Egitto o in Nigeria fate irruzione nelle Chiese cristiane linciando decine di innocenti ( al vergognoso urlo Dio è grande ) .
Siamo offesi del vostro antigiudaismo diabolico e malato presente nei vostri libri scolastici , nelle tv arabe e nei vostri giornali .
Siamo offesi ,per il fatto che in Francia il 60% dei detenuti sia di fede musulmana .
Siamo offesi che in Norvegia , dietro quasi il 100% degli stupri ci sia un musulmano .
Siamo offesi di vedere il traffico bloccato ogni venerdì , perché pregate in strada senza permesso , e col pretesto della preghiera attuate in realtà una lenta e graduale conquista territoriale di interi quartieri di città europee che voi considerate DarAlHarb .
Siamo offesi per la bimba down che in Pakistan è stata quasi condannata a morte per blasfemia , in seguito a una vostra calunnia .
Siamo offesi perché da 11 anni , per prendere un aereo stiamo mezz' ora in fila come pecore , ci dobbiamo spogliare come per la visita medica , e nella borsa a mano non possiamo portarci da casa una bibita , un dentifricio o uno shampoo .
Siamo offesi dai volumi di vignette tratte dai media arabo/islamici contro cristiani ed ebrei dove gli ebrei sono rappresentati come dei mostri che mangiano bambini arabi col sangue che gli cola lungo il mento.
Siamo offesi per la distruzione dei Budda.
Siamo offesi per la distruzione di ogni riferimento e reperto ebraico sul Monte del Tempio a Gerusalemme.
Siamo offesi perché e’ stata tagliata la pancia a Theo Van Gogh , anch’egli giustiziato a causa di un film sulla situazione di schiavitù delle donne arabe.
Voi, o figli di Allah, offendete ogni giorno l’Occidente con la paura, morte e attentati ma mai orde di cristiani fanatici o di ebrei fanatici sono entrati nei vostri quartieri nelle città occidentali che state invadendo, per ammazzarvi, per bruciare le vostre case e le vostre moschee, le vostre scuole.
MAI! Voi potete fare ogni malefatta e ci sarà sempre qualche occidentale colla testa vuota o piena di quella roba là….che vi giustificherà.
Di più, molto di più e molto peggio, signori dell’islam, ogni vostra malefatta verrà attribuita all’Occidente.
È una delle prime frasi che ho letto sui forum spazzatura dopo l’assassinio dell’Ambasciatore :” è colpa di noi occidentali ….”
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=16&sez=120&id=46247
Riportiamo da LIBERO di oggi, 28/09/2012, a pag. 15, l'articolo di Enrica Ventura dal titolo " Stuprata e incriminata per oltraggio al pudore ".
Lo stupro di una donna è un atto odioso e lo diventa ancora di più se gli aguzzini sono dei poliziotti e la vittima viene accusata da loro di atti osceni in luogo pubblico. Ma questo avviene in Tunisia, Paese dove è nata la primavera araba ma che più passano i mesi e più si trasforma in un lungo, freddo e decadente autunno.
A quasi un anno dalla vittoria degli islamisti diMohammed Ghannouchie del suo partito Ennahda vicino ai Fratelli musulmani, lo scenario tunisino si fa sempre più inquietante. L’ultimo fatto inquietante è quanto accaduto a una ragazza che ha accusato due poliziotti di averla violentata e si è ritrovata a sua volta accusata dai suoi aguzzini per atti contrari alla pubblica decenza.
La giovane aveva sporto denuncia contro gli agenti che il 3 settembre scorso, riferisce la tv Al Arabiya, avevano sorpreso lei e il fidanzato appartati in una vettura. Secondo la ragazza, mentre un terzo agente ammanettava lui, gli altri due le usavano violenza. Ma per gli agenti la postura in cui era stata sorpresa con il giovane era contraria alla pubblica decenza, reato per cui si rischiano sei mesi di carcere.
Siamo ai livelli della «polizia morale» dell’Iran. Il processo è stato aggiornato amartedì e subito è partita la mobilitazione delle ong per difendere la ragazza: al suo fianco si sono schierate l’Associazione tunisina delle donne democratiche e la Lega tunisina dei diritti umani, che hanno denunciato come il reato dichiarato dagli agenti serva soltanto a spaventare i due giovani per impedire loro che venga fatta giustizia. Il ministero degli Interni si è smarcato dal processo che vede imputata la coppia, sostenendo che la decisione è stata presa dalmagistrato, ma ormai è sempre più chiara la svolta tutt’altro che moderata imposta dagli islamisti al potere.
A rafforzare il quadro inquietante è il comunicato della presidenza della Repubblica tunisina su un possibile ritorno alla pratica della tortura da parte della polizia. L’allarme è stato lanciato nelle stesse ore in cui il presidente Moncef Marzouki era a New York per intervenire all’Assemblea generale dell’Onu. Nel testo vengono citati tre casi, tra cui quello della ragazza stuprata; la morte di un uomo a seguito del pestaggio subito durante un interrogatorio; la repressione di disordini di piazza a El Hencha. Un elenco piuttosto confuso. Per le donne tunisine la caduta di Ben Alì ha rappresentato la fine della dittatura ma anche un salto nel buio islamista.
Per ora la Costituzione non verrà modificata e non sarà così introdotto il concetto di complementarità tra i sessi, che avrebbe di fatto cancellato quello di uguaglianza. Ora il nuovo fronte è la poligamia: la Commissione per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio (come quella saudita) vorrebbe reintrodurla. E sarebbe una sconfitta per la Tunisia, finora unico Paese arabomusulmano in cui è illegale.
Rispondi
 ·
allGiacintoAuriti
23 ore fa

TUTTI I DIRITTI UMANI ONU, DISTRUTTI, NELLA SHARIA DELLA LEGA ARABA! MA, L'IMPORTATE è DISTRUGGERE ISRAELE, PER ORA! ] [
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=999920&sez=120&id=46415#.UHaTVGJgchM.facebook
Riportiamo dal GIORNALE di oggi, 11/10/2012, a pag. 17, l'articolo di Gian Micalessin dal titolo " Uccidono i bambini in nome del Corano ".
Malala vive. Ma vivono anche i suoi sicari. I chirurghi ce l’hanno fatta. Son riusciti ad estrarre dal cranio della 14enne ragazzina pakistana quel proiettile di kalashnikov destinato a sopprimere la sua innocente voglia di libertà, a imporre il lugubre silenzio del terrore islamista. Ma sopravvive anche chi la voleva morta. Sopravvive la furia cieca di un islam radicale pronto a massacrare anche i bimbi nel nome del Corano e del Profeta.
L’aspetto più agghiacciante del tentato assassinio di Malala Yusafzai è la sua consequenzialità. Il tentativo di eliminare questa ragazzina colpevole d’aver descritto l’opprimente regime imposto ai civili nelle provincie pakistane sotto controllo talebano, è solo l’ennesimo assassinio, o tentato assassinio, ai danni di un fanciullo perpetrato nel nome dell’islam. E la condanna dell’Unicef, per ricordare come nulla giustifichi la violenza contro l’infanzia innocente, servirà a poco.
L’agguato a Malala, colpita assieme a due compagne sedute con lei sullo scuolabus, arriva dopo la decapitazione di un bimbo in Afghanistan. Segue le accuse di blasfemia, un reato punito con la pena capitale, rivolte sempre in Pakistan ad una bimba cristiana. Ci ricorda la spietata esecuzione di un ragazzino e una ragazzina afghani bruciati nell’acido per aver osato amarsi.
Tante e tali scelleratezze non sono follie o perversioni individuali. Non sono gesti scomposti messi a segno da menti malate. Sono l’applicazione pratica di un’ideologia religiosa priva di pietà, di un credo senza scale di grigio avvitato in una spirale di violenza che non prevede null’altro se non la difesa dei propri simili e l’odio per tutti gli altri.
Pensiamo a Malala. La sua colpa era quella di aver annotato su diario le esecuzioni, le pubbliche flagellazioni, le quotidiane umiliazioni imposte ai civili della valle di Swat nei mesi bui in cui questa località, un tempo paradiso turistico del Pakistan, diventò un feudo delle bande talebane. Quel diario letto dal servizio in lingua urdu della Bbc aveva fatto capire a tanti pakistani la realtà nascosta dietro la propaganda islamista. Ihsanullah Ihsan, portavoce di Tehrik –iTaliban Pakistan, non s’è fatto scrupolo a rivendicare l’agguato giustificandolo con le visioni anti islamiche di Malala.
Dietro a tanto spregiudicato fanatismo aleggia la stessa logica che ad agosto spinge un imam d’Islamabad ad accusare Rimsha Masih una bimba cristiana affetta dalla sindrome di Down di aver bruciato un Corano. Per l’inflessibile legge pakistana sulla blasfemia quelle accuse, completamente false, conducono al patibolo. Rimsha viene liberata solo perché un testimone smaschera la montatura anti cristiana ordita da un religioso musulmano.
In Afghanistan l’orrore islamico talebano colpisce con la medesima crudeltà a fine agosto. Un ragazzino di 12 anni, fratello di un poliziotto, viene rapito da un gruppo talebano che ne fa ritrovare cadavere e testa mozzata. Per i portavoce talebani è un avvertimento a chi collabora con le autorità. Atti in linea con la ferocia delle bande qaidiste irachene che trasformano ragazzini in kamikaze.
Ma per il fanatismo musulmano l’uccisione dei bambini non è limitata alla guerra. Anche il mancato rispetto di arcaiche regole sociali può venir punito con la più terribile delle morti. Lo insegna la fine di due ragazzini afghani 15 anni lui, 12 anni lei ritrovati a fine marzo in un campo della provincia afgana di Ghazni. I loro corpi erano accanto alla latta di acido usata per bruciarli. Dei loro volti non c’era più nulla. L’acido aveva divorato la pelle, cancellato naso e labbra. Due maschere d’orrore ridotte così per aver infranto le regole che impedivano loro di amarsi, frequentarsi senza il consenso di famiglie e anziani del villaggio.
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=253&sez=120&id=46502
Riportiamo dal GIORNALE di oggi, 19/10/2012, a pag. 19, l'articolo di Gian Micalessin dal titolo "Per l’islam l’odio anti cristiano è legge".
La persecuzione dei cristiani può sembrare un concetto datato, memoria di secoli ed epoche andate. O un concetto di parte. Soprattutto se a parlarne è un'organizzazione cattolica. Soprattutto se a venir messi sotto accusa sono i paesi islamici. Ma i numeri non sono opinioni. E neppure i fatti. Su numeri, dati e fatti, raccolti in 196 paesi, si basa il «Rapporto sulla Libertà religiosa nel mondo».Secondo il dossier,realizzato dall’ «Aiuto alla Chiesa che soffre», un’organizzazione di Diritto pontificio, i cristiani restano la comunità più esposta a discriminazioni e persecuzioni.
«Per quanto non siamo l'unico gruppo religioso a dover pagare il prezzo della propria fede spiega il documento le diverse denominazioni cristiane sono quelle che oggi soffrono maggiormente a causa di limitazioni alla libertà religiosa ». Molte nazioni islamiche confermano la sinistra fama di angoli bui della libertà religiosa. Arabia Saudita e Pakistan, per citare due paesi relegati agli ultimi posti della classifica, emergono come luoghi di sopraffazione e discriminazione. Luoghi dove il credo dominante minaccia i diritti dei cristiani e quelli di tutte le altre minoranze confessionali.
«I cristiani restano il gruppo religioso più discriminato nel mondo visto che il 75% dei casi concernenti la libertà religiosa finisce con il riguardarli sottolinea Marc Fromage, direttore della sezione francese della “Chiesa che Soffre”».«Su 131 paesi di cultura cristiana ribadisce Fromage non ne esiste uno solo in cui la legislazione sulla libertà religiosa lasci a desiderare. In cambio su 49 paesi di cultura musulmana almeno 17 non tollerano altre religioni e impongono un controllo forzato a cristiani e non musulmani, 19 riconoscono teoricamente la libertà religiosa, ma non l'applicano in pratica».
Per capire il senso di queste affermazioni basta leggersi le schede dedicate a questi due angoli bui. «Gli arresti e le irruzioni della polizia nelle case cristiane durante gli incontri di preghiera riferisce la sezione sull' Arabia Saudita sono all'ordine del giorno. Nel marzo 2012 una fatwa del Gran Muftì dell'Arabia Saudita, indicava come necessaria la distruzione di tutte le chiese nella Penisola arabica».
La fotografia offerta dalla “Chiesa che Soffre” diventa ancora più preoccupante se si leggono le traduzioni di alcuni passi tratti dai libri di testo delle scuole pubbliche saudite. «Ebrei e cristiani sono nemici dei credenti e non possono avere l'approvazione dei musulmani» raccomanda un libro per gli studenti delle superiori pubblicato dal Ministero dell'Istruzione di Riad. «Le scimmie sono gli ebrei, il popolo del Sabbah, i suini sono i cristiani, gli infedeli della comunione di Gesù» insegna un altro libro di terza media saudita.
L'istigazione all'odio contro gli esponenti delle altre comunità religiose trova piena realizzazione in Pakistan. Lì a gennaio viene assassinato il governatore del Punjab, Salman Taseer. La sua unica colpa è aver fatto visita in carcere ad Asia Bibi, una cristiana accusata di aver offeso Maometto e condannata a morte in base alla legge sulla blasfemia. La legge «nera» sulla blasfemia solo nel 2011 porta 161 persone davanti al giudice. Ma quella legge non limita i suoi effetti all'aula dei tribunali. Almeno nove esecuzioni sommarie ed extra giudiziali vengono portate a compimento ispirandosi e traendo giustificazione da quella legge.
In quella stessa cornice di violenza e fanatismo s'inserisce l'uccisione di Shahbaz Bhatti, il ministro per le Minoranze, di fede cattolica ucciso il due marzo scorso. A tutto ciò s'aggiungono gli attacchi indiscriminati contro i non cristiani. «Ogni anno scrive il rapporto circa 700 ragazze cristiane e almeno 250 indù vengono rapite, stuprate e costrette a convertirsi». La propagazione e la radicalizzazione dell'islam nei Balcani inizia a creare situazioni preoccupanti anche in Europa. In alcune aree della BosniaErzegovina «gli ingenti investimenti compiuti da Stati come l'Iran e l'Arabia Saudita» stanno dando vita a comunità islamiche sempre più fanatiche. «In Albania stando al rapporto intimorisce la diffusione di un Islam più intollerante, rappresentato da giovani imam formati in Turchia e in Arabia Saudita».
http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=120&id=46618
Sulla STAMPA del 28/10/2012, a pag.15, con il titolo "I carbonari del cinema saudita con la cinepresa sotto la tunica", Fabio Sindici racconta come in Arabia Saudita il cinema è proibito. Sì, avete letto bene, proibito, non ci sono cinema, e chi cerca di guardare un film su internet rischia la prigione.
Tutto il cinema, non qualche film, tutti !!! Sembra una barzelletta, invece è la verità, immaginate la vostra vita senza il cinema ? ebbene, in Arabia Saudita è così. Come succedeva nella Cina di Mao Tze Tung, solo che lui aveva un cinema privato, dove si faceva proiettare tutti i film americani, che erano i suoi preferiti. Se l'avessero saputo i nostro maoisti che il loro idolo era un fan di John Wayne !